Mer 27 Ottobre 2021 — 18:35

Unicredit alla svolta su Mps, annuncio con la trimestrale?



Secondo gli ultimi rumors di stampa lo schema dell’operazione sarebbe già stato individuato, ma si attende di far passare il voto

unicredit mps

Sterzata decisiva nelle trattative tra Unicredit e Tesoro sulla potenziale acquisizione di Mps. Al punto che, stando alle ultime indiscrezioni di stampa, lo schema di massima dell’operazione è stato individuato e l’annuncio dell’esito della trattativa con il Tesoro potrebbe arrivare assieme alla trimestrale di Unicredit.

Unicredit Mps al rush finale

Attualmente i negoziati con il Mef sulla fusione sono di fatto prorogati, dopo i primi 40 giorni dedicati alla due diligence dalla quale sono emersi gli orientamenti di Unicredit sul perimetro selezionato di Mps.

Oggi il Sole 24 Ore cita fonti del tavolo degli advisor e scrive che lo schema di massima dell’operazione è stato individuato. Peraltro sarebbe la conferma di voci che circolano da alcuni giorni.

L’annuncio dell’esito della trattativa “potrebbe arrivare il prossimo 27 ottobre, quando UniCredit approverà i conti del terzo trimestre”.

Il giornale sorvola sui presunti nodi della trattativa Unicredit-Tesoro – dalla qualità dei crediti agli esuberi ai rischi legali per 6 4 miliardi – e scrive che “il governo, per evitare contaminazioni da propaganda elettorale tra i vari partiti politici”, ha ritenuto di attendere la tornata elettorale del 3-4 ottobre (con possibili ballottaggi il 17 e 18 ottobre). “Al massimo entro la fine di ottobre, però, Unicredit attende una risposta definitiva”.

Unicredit verso piano a fine novembre

Viene inoltre ricordato che il nuovo ceo Andrea Orcel ha promesso di svelare il nuovo piano industriale agli investitori nel quarto trimestre.

Ipotizzando che Unicredit presenti il piano alla fine di novembre, prima serviranno almeno venti giorni per adeguare il business plan all’aggregazione industriale con Siena. Andando a ritroso, dunque, “si può dedurre che la dead line per l’annuncio dell’esito delle trattative con il Mef non possa andare oltre la fine di ottobre”. E che il cda sui conti anticipato a1 27 ottobre possa risultare quello decisivo per le sorti di Unicredit-Monte Paschi. “Tanto che anche a Siena, se il deal si farà, è possibile che il cda sui conti venga anticipato al 27 ottobre”.

Intanto in Borsa alle ore 9,29 le azioni Unicredit avanzano con un +1,15% a 11,214 euro controil+0,62% del Ftse Mib; Mps +0,42% a 1,0855 euro.

mediobanca trimestrale 27-10-2021 — 02:22

Mediobanca: trimestrale batte attese, no comment di Nagel su battaglia Generali

Commissioni record. Anche l’outlook è positivo, confermata la politica dei dividendi

continua la lettura