Ven 19 Aprile 2019 — 06:17

Ue proroga per 1 anno garanzie sugli NPL



Le banche potranno continuare a richiedere le “Gacs” sulle operazioni di cartolarizzazione, “non è aiuto di Stato”

Via libera della Commissione Ue al prolungamento per un anno dello schema italiano di garanzie (cosiddette “GACS”) per facilitare la cartolarizzazione dei crediti deteriorati.

Il governo aveva chiesto il mes scorso una proroga per altri 18 mesi. Lo schema infatti era stato approvato a febbraio 2016 ed era “scaduto” a metà agosto, quando il Tesoro si era rivolto a Bruxelles chiedendo un “sostanzialmente alle stesse condizioni”. Mps, Carige, Banco Bpm, Creval sono tra le principali banche che hanno previsto l‘utilizzo di questa garanzia nelle loro operazioni di cessione dei crediti in sofferenza.

Le banche che rispettano certi criteri potranno quindi continuare a richiedere garanzie statali sulle operazioni di cartolarizzazione delle sofferenze, ma solo sulle tranche a più basso rischio. Quelle ad alto rischio non possono essere garantite dallo Stato. La valutazione della Commissione ha dimostrato che la garanzie sulle tranche senior continuerà ad essere remunerata a condizioni di mercato in base al rischio. Su questa base, Bruxelles continua a ritenere che la misura non è un aiuto di Stato. Assistendo le banche nell’azione di cartolarizzazione e di rimozione dei non performing loans dai loro bilanci, il regime di garanzie pubbliche “aiuterà l’Italia a fronteggiare i problemi nella qualità degli asset”.

carige news 18-04-2019 — 09:54

Carige, piano di Blackrock lacrime e sangue

La taglia dell’aumento di capitale destinata a salire ad almeno 700 milioni, indiscrezioni sul taglio massiccio di filiali ed esuberi. Una call del gestore Usa sulla quota del Fitd

continua la lettura