Ven 07 Maggio 2021 — 08:26

Ubi-Intesa Sanpaolo, al via migrazione di 2,6 milioni di conti correnti su 1.000 filiali



Maxi operazione per il passaggio infomatico dell’intera rete dell’ex popolare nel nuovo gruppo

intesa ubi fusione

Al via la migrazione di 2,6 milioni di conti correnti Ubi Banca verso Intesa Sanpaolo: una maxi operazione che coinvolge 2,4 milioni su 1.000 filiali, dove lavorano 15mila dipendenti.

Questi i principali numeri della migrazione informatica di correntisti Ubi in Intesa Sanpaolo che scatterà questo fine settimana 10-11 aprile, a valle della fusione che ha dato vita al nuovo colosso bancario.

Per dare un’idea delle dimensioni, l’operazione denominata “Baudelaire”, secondo quanto ricostruisce oggi il Sole 24 Ore, vale tra una volta e mezzo e due volte la somma delle due ex banche venete confluite in Intesa. In termini di dipendenti il rapporto è quasi cinque volte superiore a quello di Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza.

Le filiali Ubi Banca oggi chiuderanno anticipatamente alle 12,30 per favorire le operazioni logistiche legate al cambio di brand, mentre gli sportelli automatici (bancomat) potrebbero subire temporanee interruzioni di operatività nel corso del fine settimana.

Ai clienti che passano da Ubi a Intesa Sanpaolo è stato già comunicato il cambio di Iban, mentre le carte di debito e le carte prepagate Ubi Banca continueranno a funzionare fino al prossimo 31 dicembre 2021.

Massima attenzione sui canali digitali, dove secondo i piani i servizi di Intesa dovrebbero essere operativi entro la giornata di domenica.

Per la clientela private ex Ubi, che confluirà in Fideuram Intesa Private banking, il passaggio è duplice in virtù del recente riassetto.

Ubi Leasing e Ubi Factor migreranno informaticamente nel quarto trimestre 2021, mentre IwBank (che dovrebbe mantenere il brand) sarà subito collegata.

Inoltre nel corso del weekend del 20-21 maggio è infatti previsto il passaggio di 26 punti operativi ex Ubi a Banca Popolare di Puglia e Basilicata mentre il 19-20 giugno passeranno a Bper altre 31 filiali, di proprietà di Intesa Sanpaolo, a completamento della cessione del ramo d’azienda a Bper.

Oggi intanto si terrà l’assemblea di Ubi Banca per l’approvazione del bilancio 2020, ultimo atto per l’ex popolare lombarda.

startup unicredit 06-05-2021 — 11:33

Unicredit: primo trimestre 2021 supera attese, Orcel apre a fusioni

Per il nuovo ceo l’M&A “è un acceleratore e un potenziale miglioratore del nostro risultato strategico, quando è nel migliore interesse dei nostri azionisti e abbiamo piena fiducia nella nostra capacità di eseguirlo”

continua la lettura