Lun 25 Maggio 2020 — 16:14

Trimestrali, le previsioni di Goldman Sachs su Unicredit, Intesa Sp, Banco Bpm, Ubi, Mps, Bper



La banca americana alla luce delle proprie stime ha ritoccato il target price su alcuni istituti di credito, confermando tutte le raccomandazioni

trimestrali previsioni

Banche italiane nuovamente sotto i riflettori in vista di una settimana che si annuncia densa di trimestrali nel settore. Le previsioni di Goldman Sachs sul quarto trimestre 2019 tracciano un quadro moderatamente ottimista, in generale grazie a un maggiore apporto delle commissioni, e si traducono in un leggero miglioramento del target price di Unicredit, Banco Bpm, Ubi e Bper. Sotto la lente anche i conti di Intesa Sanpaolo (su cui viene confermata la raccomandazione sell) e Banca Mps.

Le raccomandazioni su Unicredit, Intesa Sp, Banco Bpm, Ubi, Mps, Bper

Prima di entrare nel vivo delle previsioni degli analisti di Goldman Sachs (e del consensus) sui conti delle banche italiane, si segnala che la banca americana alla luce delle proprie stime ha ritoccato leggermente il prezzo obiettivo su Unicredit da 18 a 18,10 euro, confermando la raccomandazione buy e l’inserimento in Conviction List.

Per Intesa Sanpaolo viene invece confermato il rating sell con un obiettivo di prezzo fermo a 2,20 euro.

Il broker alza il target price di Banco Bpm da 2,75 a 2,85 euro, confermando il giudizio buy.

Gli analisti di Goldman restano inoltre buy su Ubi Banca, il cui target viene ritoccato da 4,25 a 4,30 euro per azione, con un potenziale di rialzo del 48% (il più elevato fra le banche sotto copertura del broker americano).

Raccomandazione neutral invece per le azioni Mps (prezzo obiettivo invariato a 2,05 euro) e per Bper, il cui target viene incrementato da 5,70 a 5,80 euro.

Trimestrali, le previsioni su Unicredit, Intesa Sanpaolo, Banco Bpm, Ubi, Mps e Bper

Venendo alle previsioni sulle trimestrali delle banche italiane, che sintetizziamo, Goldman Sachs accende un faro innanzitutto su Unicredit, che proprio in questi giorni ha diffuso il consensus degli analisti raccolto dalla stessa banca, che prevede fra l’altro un maxi dividendo.

Per Unicredit le previsioni di Goldman Sachs sul quarto trimestre 2019 indicano fra l’altro una perdita netta di 1,032 miliardi (contro 1,124 mld del consensus) contro l’utile di 1,72 mld segnato nel quarto trimestre 2018, su ricavi per 4,617 miliardi (4,65 mld il consensus) in rialzo del 2% annuo grazie a una crescita delle commissioni nell’ordine del 4%, mentre il margine netto d’interesse dovrebbe calare del 5%.

Su Intesa Sanpaolo il broker prevede un utile di 681 milioni (801 milioni il consensus) in flessione del 34% su anno, mentre i ricavi sono visti a 4,24 miliardi (4,388 miliardi il consensus) in rialzo dell’1% con le commissioni a 2,086 miliardi (+6%) e un margine d’interesse pressoché invaritao rispetto allo stesso periodo del 2018.

Trimestrali, previsioni su Banco Bpm, Ubi, Mps e Bper

Per Banco Bpm Goldman prevede un utile di 116 milioni (91 milioni il consensus) contro la perdita di 584 milioni un anno prima, su ricavi per 1,05 miliardi (1,1 mld il consensus) con un calo però sia delle commissioni (-1% ma + 6% su trimestre) sia del margine d’interesse (-8%).

Il quarto trimestre di Ubi Banca è visto in rosso per 5 milioni (consensus +29 milioni) su ricavi per 847 milioni (900 milioni il consensus) in calo del 2% sia su anno sia su trimestre ma sostenuti dalle commissioni.

Per Banca Mps gli analisti di Goldman Sachs prevedono una perdita netta di 1,299 miliardi nel quarto trimestre 2019, in linea con il consensus, mentre i ricavi dovrebbero migliorare del +2% a 785 milioni (770 milioni il consensus) con le commissioni a +35 e un calo a doppia cifra (-17%) del margine d’interesse.

Per Bper infine il broker stima una perdita trimestrale di 69 milioni (143 milioni il consensus) su ricavi per 638 milioni (630 mln il consensus), in aumento di oltre il 50% grazie a commissioni (+33%) e net interest income (+15%).

Unicredit intesa ubi 25-05-2020 — 08:33

Unicredit, ammessa da antitrust all’istruttoria Intesa-Ubi

Una mossa che secondo alcuni osservatori sarebbe arrivata a sorpresa, e che in ogni caso contribuisce a mettere in bilico l’offerta di Intesa Sanpaolo. Intanto i tempi si allungano

continua la lettura