Ven 23 Agosto 2019 — 16:26

Tim: in assemblea marcia indietro di Vivendi, prove di disgelo con Elliott



I francesi hanno rinunciato alla richiesta di revoca di 5 consiglieri del cda fra cui il presidente Conti. Si tratta ora di vedere quale forma potrebbe prendere un vero accordo “di pace”

tim telecom gubitosi

Prove di disgelo in tra Elliott e Vivendi, dopo che questi ultimi hanno rinunciato oggi in assemblea alla richiesta di revoca di 5 consiglieri del cda fra cui il presidente Conti, peraltro destinata a essere bocciata.

Si tratta ora di vedere quale forma potrebbe prendere un vero accordo “di pace” tra il socio francese e il fondo attivista americano, con i piccoli azionisti dell’Asati che hanno ipotizzato proprio oggi un rinnovo nella composizione del board.

Vivendi è pronta “a dare credito” all’ad Luigi Gubitosi (nella foto) e in virtù del suo impegno di lungo termine in Tim, “è interessata a ristabilire una normale e collegiale governance nel board”, hanno spiegato durante l’assise a Rozzano i rappresentanti della media company francese.

Quanto alle forze in campo, Cdp si è presentata in assemblea Tim, da lettura libro soci, con il 9,89%; Vivendi conferma la sua quota del 23,94%, Elliott ha il 9,55% e Canada Pension Plan è l’unico fondo segnalato con una quota rilevante al 3,24%.

Al momento di votare il bilancio, Vivendi ha comunque fatto pesare la sua astensione: l’assemblea ha dato infatti luce verde con il 64,2536% dei presenti, contrario lo 0,0121% ma con una grandissima astensione pari al 35,7343% del capitale presente. Al momento del voto era rappresentato in sala il 67,0858% del capitale.

Da parte sua Elliott saluta con favore l’ammorbidimento di Vivendi e auspica in una nota “un costruttivo dialogo con tutti gli stakeholder per perseguire un percorso di massimizzazione di valore” di Tim.

In Borsa a metà pomeriggio le azioni Telecom riducono i guadagni: alle ore 16,14 il titolo segna +2,29% a 0,5534 euro.

borsa italiana oggi ftse mib trading 23-08-2019 — 08:14

Borsa italiana oggi: Tenaris, Illimity, Recordati

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità

continua la lettura