Mer 18 Settembre 2019 — 12:12

Telecom (Tim), tornano voci su dimissioni presidente Conti



Un’ipotesi che potrebbe portare a una più ampia riforma della governance, ma anche a un’accelerazione della conversione delle azioni risparmio

tim conti telecom

Tornano le voci su possibili dimissioni del presidente di Telecom Italia (Tim), Fulvio Conti. Un’ipotesi che farebbe davvero scoppiare la pace tra i due soci litiganti Elliott e Vivendi, oggi fermi ma comunque in tregua “armata”, e che potrebbe portare a una più ampia riforma della governance.

Tim, torna in bilico presidente Conti

I francesi infatti, che hanno una quota del 23,9% di Tim ma sono in minoranza nel cda, hanno sempre mal sopportato la presidenza Conti e hanno anche tentato nei mesi scorsi di sostituire l’ex ad dell’Enel, salvo poi ritrattare in assemblea e venire a patti per una tregua con il fondo Elliott (che gestisce la compagnia con un 9,8% del capitale).

Le voci su una possibile uscita di Conti erano circolate poi con insistenza ad aprile, salvo essere smentite dal diretto interessato, mentre oggi a riproporle è il quotidiano la Repubblica, citando fonti finanziarie.

La presidenza di Telecom a Cdp, ma interim a Gubitosi

L’ipotesi di dimissioni di Conti aprirebbe la strada fra l’altro a una presidenza targata Cdp. La Cassa Depositi e Prestiti, salita fino a sfiorare il 10% di Tim, non ha ancora studiato il relativo dossier, presa in questi giorni dal cambio del governo in politica, e dai negoziati per la rete unica Tim-Open Fiber sul fronte societario.

Così la presidenza a interim sarebbe affidata all’ad Luigi Gubitosi.

Riforma governance e conversione azioni risparmio

Successivamente però, visto il ritrovato dialogo fra i tre principali soci di Telecom, potrebbe sfociare in una riforma della governance, che potrebbe rivedere i pesi in cda a partire dalla stessa Vivendi.

E, secondo quanto scrive Repubblica, la media company francese potrebbe dare anche il suo benestare a un’operazione già bocciata dal socio 4 anni fa, ma tornata in auge negli ultimi mesi: ossia la conversione delle azioni risparmio. Fra l’altro quest’ultimo è uno dei temi citati ieri dagli analisti di Jp Morgan che hanno alzato la raccomandazione su Telecom a overweight.

In Borsa alle ore 10,39 le azioni Telecom segnano +0,29% a 0,5108 euro; le risparmio si attestano a 0,4892 euro (-0,16%).

Del Vecchio mediobanca generali 18-09-2019 — 10:59

Mediobanca: Del Vecchio si prende quota del 7%, obiettivo Generali?

Piazzetta Cuccia torna sotto i riflettori assieme alla catena che la lega al gruppo assicurativo di Trieste

continua la lettura