Lun 25 Maggio 2020 — 17:43

Telecom, consensus 1° trimestre 2020 vede ricavi a 4 mld



Intanto Deutsche Bank ha tagliato il prezzo obiettivo confermando però la raccomandazione buy

Telecom consensus

Telecom Italia (Tim) ha pubblicato sul proprio sito le stime del consensus degli analisti sul primo trimestre 2020. Nel primo quarto dell’anno i ricavi e l’Ebitda di Tim sono previsti in calo, nonostante il settore delle tlc si sia finora rivelato tra i maggiormente immuni all’emergenza Covid. Nei giorni scorsi Vodafone e Iliad hanno evidenziato numeri in leggero miglioramento.

Telecom, consensus 1° trimestre 2020

Più in dettaglio, il consensus degli analisti raccolto dalla stessa Tim prevede nel periodo gennaio-marzo ricavi totali a 4,066 miliardi, in flessione del 6,45 da 4,467 miliardi del primo trimestre 2019. I ricavi Domestic sono visti a 3,181 miliardi (-9,1%) con un calo sia sul mobile sia sul fisso, mentre il Brasile dovrebbe registrare un +2,1% a 872 milioni di euro.

L’Ebitda organico dovrebbe segnare -7,1% a 1,781 miliardi, Domestic -10% a 1,403 miliardi. Investimenti (Capex organic ex licences) attesi in crescita a 607 milioni (+3,6%) per effetto di Tim Brasil (+25%) mentre a livello domestico dovrebbero calare del 2,9% a 440 milioni.

L’indebitamento finanziario netto adjusted è stimato in 27,442 miliardi da 27,668 miliardi di fine 2019.

Deutsche Bank riduce il target

Il cda di Tim guidato dal ceo Luigi Gubitosi si riunirà per approvare i conti il prossimo 18 maggio. In quell’occasione, secondo indiscrezioni di stampa, il board potrebbe discutere se scendere di un altro 8% nel capitale di Inwit dopo la recente vendita del 4,3% attraverso un accelerated bookbuliding in parallelo con Vodafone. I due gruppi si sono portati così al 33,2% ciascuno e ora punterebbero a scendere fino al 25%, per assommare il 50,1% del gruppo delle torri.

Intanto oggi Deutsche Bank ha tagliato il target price su Telecom da 0,75 a 0,68 euro confermando la raccomandazione buy.

In Borsa alle ore 16,26 le azioni Telecom Italia segnano -3,29% a 0,3529 euro, in una giornata di pesanti realizzi che vede il Ftse Mib a sua volta in calo di oltre il 3%.

Unicredit intesa ubi 25-05-2020 — 08:33

Unicredit, ammessa da antitrust all’istruttoria Intesa-Ubi

Una mossa che secondo alcuni osservatori sarebbe arrivata a sorpresa, e che in ogni caso contribuisce a mettere in bilico l’offerta di Intesa Sanpaolo. Intanto i tempi si allungano

continua la lettura