Gio 20 Giugno 2019 — 22:11

Saxo Bank: Luxottica è ancora “hold”



Domani i dati sulle vendite di fine anno. L’analisi del titolo

Pubblichiamo un’analisi di Saxo Bank relativa alla performance di Luxottica in attesa della pubblicazione dei dati sulle vendite prevista per domani 29 gennaio.

Luxottica (LUX:xmil) renderà pubblici domani i dati sulle vendite di fine anno, anticipando i risultati complessivi in arrivo invece il 1 marzo. Le aspettative sugli EPS sono al momento contenute a 0,30€, col consensus costante su 11 Hold, 6 Buy, 6 Sell.

L’andamento del titolo degli ultimi mesi sta confermando segni di un’inversione al ribasso, individuando dalla scorsa primavera una neckline sui 59,5€. L’azione ha infatti sfiorato i 65,9€ alla pubblicazione dei risultati del Q3, per poi cominciare a calare toccando il minimo di 54€.

Luxottica sta portando avanti il proprio percorso di crescita, sempre sostenuta dal Nord America e dallo sviluppo dell’e-commerce. Nel Q3 ha infatti presentato 209 mln utili, in crescita più che doppia rispetto ai 2,2 di fatturato (+14% vs +6%). La generazione di 396 mln di FCF , su livelli mai raggiunti nella storia della società, grazie ai 468 mln di EBITDA (+18%) e alle ottime capacità di assorbimento dei 116 mln di investimenti in capitale fisso (+20%), non viene tendenzialmente premiata dal mercato, più attento agli EPS di 0,44€, che sebbene in linea con le aspettative non hanno replicato i 0,66€ di giugno.

Se da una parte i dati sostengono la qualità della crescita e la sua sostenibilità sul lungo termine, il mercato tende tuttavia a premiare parzialmente e anticipatamente tali caratteristiche, avendo infatti già portato in estate il titolo su massimi difficilmente replicabili, come confermato dall’apparente rottura della neckline della figura tecnica testa e spalle formatasi dal marzo scorso. Qualche ulteriore segnale ribassista è dato dal lieve aumento dei volumi sul calo del 7% dell’ultimo mese, mentre il prezzo è sceso da novembre sotto l’ormai piatta media mobile di lungo periodo, già incrociata da quelle di breve. Anche giovedì mattina, dopo un tentativo di risalita a 57€, l’azione ha formato una candela ribassista scambiando ormai a 55€. Le vendite di venerdì dovrebbero rassicurare sufficientemente gli investitori, vedendo Luxottica assestarsi sui livelli attuali e tornare nei prossimi 12 mesi sul target price mediano individuato dagli analisti a 59,6€ (+7%).

fca news mirafiori 20-06-2019 — 10:39

Fca: trovato accordo tra Renault e Nissan? Nomura sulle azioni è neutral

Nissan potrebbe varare un nuovo consiglio di amministrazione, che secondo i dirigenti della Renault potrebbe consentire di rilanciare la possibile fusione con Fca

continua la lettura