Gio 20 Giugno 2019 — 22:13

Salini Impregilo, maxi appalto Usa



Tunnel a Washington per oltre mezzo miliardo di dollari. Grazie alla controllata Lane nuovo contratto in un Paese chiave per il settore

Nuovo colpo negli Usa per Salini Impregilo. Il gruppo delle costruzioni e la sua controllata americana Lane Construction Corporation si sono aggiudicate un contratto da 580 milioni di dollari per la realizzazione del Northeast Boundary Tunnel (cosiddetto “Nebt”) nella capitale Washington D.C.

Il contratto è stato assegnato alla joint venture tra Salini Impregilo, con una quota del 30%, e S.A. Healy (parte di Lane), con una quota del restante 70%, dal District of Columbia Water and Sewer Authority (DC Water).

Il titolo quotato a Piazza Affari guadagna stamani il 2% a 3,04 euro in una giornata per gli indici milanesi, con il listino principale Ftse Mib in flessione ora dello 0,6%.

Gli Stati Uniti sono un mercato chiave per Salini Impregilo e per gli altri operatori del settore, in vista dei piani della nuova amministrazione Trump per la realizzazioni di infrastrutture e grandi opere. Nel 2016 il colosso italiano delle costruzioni ha generato negli Usa il 25% dei propri ricavi ed entro la fine del piano industriale al 2019 questa quota dovrebbe superare il 30%. Solo nei giorni scorsi è partito in Virginia un piano di investimenti per un valore di 18,6 miliardi di dollari in infrastrutture come strade, ponti e ferrovie, da realizzare nel territorio statale dove Lane Construction ha una solida presenza. E spera di fare la parte del leone.


Tornando all’appalto annunciato oggi, il “Nebt” sarà un tunnel
grande e profondo in grado di aumentare la capacità dell’attuale sistema fognario di Washington e ridurre la frequenza, la forza e l’impatto delle inondazioni, migliorando la qualità delle acque dell’Anacostia River.

Il progetto prevede anche la costruzione di impianti di controllo della ventilazione, sistemi di scolo delle acque piovane e aree verdi.

I lavori cominceranno ad inizio settembre 2017, per essere completati entro metà 2023, due anni in anticipo rispetto a quanto previsto dal Consent Decree. Salini Impregilo ed S.A. Healy stanno lavorando anche ad un’altra parte del Clean Rivers Project, l’Anacostia River Tunnel.

fca news mirafiori 20-06-2019 — 10:39

Fca: trovato accordo tra Renault e Nissan? Nomura sulle azioni è neutral

Nissan potrebbe varare un nuovo consiglio di amministrazione, che secondo i dirigenti della Renault potrebbe consentire di rilanciare la possibile fusione con Fca

continua la lettura