Finanzareport.it | Rete Tim, lunga esclusiva al fondo Kkr - Finanza Report

Mar 18 Giugno 2024 — 18:39

Rete Tim, lunga esclusiva al fondo Kkr



Il gruppo americano ha tempo fino al 30 settembre per un’offerta vincolante migliorativa, porta aperta a F2i e Cdp. Per analisti si rischiano “altri tre mesi di rumors”

tim cvc

Il cda di Telecom Italia, esaminate le offerte per la rete Tim (più Sparkle) ha assegnato al fondo Kkr una lunga esclusiva.

Il gruppo americano ha tempo fino al 30 settembre per un’offerta vincolante migliorativa, circostanza che lascerebbe la porta aperta a un ingresso di F2i nella cordata per la rete Tim; ma anche a un ritorno della Cdp in partita, dopo che la stessa Cassa si è vista bocciare la propria proposta presentata congiuntamente al fondo infrastrutturale australiano Macquarie.

Da vedere cosa ne penserà Vivendi, primo socio di Telecom con circa il 24%, che per gli asset della Netco ha stimato una valutazione di 31 miliardi, mentre al momento Kkr ne ha messi sul piatto fino a 23 (comprensivi di earn out e a varie condizioni). I francesi in alternativa valuterebbero un’opa per il delisting di Tim, ma tale ipotesi finora non è decollata.

Tornando alla decisione del cda Tim, il board, spiega una nota, “ha esaminato le offerte finali non vincolanti ricevute all’esito del processo competitivo avviato con riferimento alla valorizzazione delle attività relative alla rete fissa di Tim – incluse FiberCop e Sparkle – di cui è prevista la concentrazione in una società di prossima costituzione (NetCo). Ad esito di un ampio e approfondito dibattito, condotto con l’assistenza di primari advisor finanziari (Goldman Sachs, Mediobanca – Banca di Credito Finanziario e Vitale & Co) e alla luce dell’istruttoria svolta dal Comitato Parti Correlate (a sua volta assistito da LionTree e Equita in qualità di advisor indipendenti)”, il Consiglio “ha ritenuto che l’offerta presentata da Kohlberg Kravis Roberts & Co. sia risultata preferibile in termini di eseguibilità e relativa tempistica, nonché superiore rispetto all’offerta concorrente presentata dal consorzio formato da Cdp Equity e Macquarie”.

fascia dimagrante

Il cda pertanto “all’unanimità ha dato mandato all’amministratore delegato (Pietro Labriola) di avviare, in esclusiva, una negoziazione migliorativa con Kkr, finalizzata a ottenere la presentazione – nel più breve tempo possibile compatibilmente con la complessità dell’operazione e comunque entro il 30 settembre p.v. – di un’offerta conclusiva e vincolante secondo i migliori termini e condizioni, nonché di convenire il perimetro, le modalità e i tempi per l’esecuzione dell’attività di due diligence confirmatoria richiamata nella stessa offerta di Kkr”.

Gli analisti di Banca Akros parlano di un esito del cda sulla rete Tim “positivo anche se in gran parte atteso”. Il broker fa notare che si profilano “più di tre mesi per rumors e potenziali sviluppi” soprattutto “considerando che il principale collo di bottiglia al momento rimane Vivendi”.

Più ottimista Intermonte, secondo cui la richiesta di un’offerta vincolante migliorativa potrebbe rivelarsi un “aspetto chiave per ottenere il supporto da Vivendi”. Il broker conferma la raccomandazione buy con un target price di 0,41 euro, sulla base di una valutazione degli asset pari a 20 miliardi; e ritiene che ogni miliardo di maggiore valutazione potrebbe tradursi in un aumento di 0,05 del prezzo obiettivo.

In Borsa alke ore 10,30 le azioni Telecom Italia (Tim), ieri in calo di circa il 3%, segnano +0,46% a 0,2606 euro; da inizio anno il titolo guadagna oltre il 20%.

Da oggi potete seguire le nostre news con gli ultimi aggiornamenti anche sul canale Telegram Finanza Report

raccomandazioni broker 18-06-2024 — 02:02

Raccomandazioni dei broker del 18 giugno 2024

Da segnalare anche oggi alcuni spunti dagli analisti

continua la lettura
Telegram Finanza Report