Finanzareport.it | Prelios, assalto finale della Ion di Andrea Pignataro - Finanza Report

Mar 18 Giugno 2024 — 18:07

Prelios, assalto finale della Ion di Andrea Pignataro



In arrivo il maxi prestito da 700 milioni, operazione da 1,3 miliardi di enterprise value

prelios ion

La potenziale acquisizione di Prelios da parte della Ion di Andrea Pignataro potrebbe essere in dirittura d’arrivo. E’ quanto riferiscono fonti di stampa.

Prelios Ion al rush finale

Prelios era stata messa in vendita dal fondo Davidson Kempner, assistito da Goldman Sachs, mentre Ion si era rivolto a un pool di banche per finanziare l’operazione. Ora il maxi prestito sarebbe in arrivo.

La linea di credito, che inizialmente doveva essere concessa dall’advisor Jp Morgan, dovrebbe essere erogata da un pool di banche fra cui lo stesso istituto di credito americano e fra le italiane Unicredit e un altro grande istituto.

Dopo i fallimenti delle banche regionali americane, secondo quanto ricostruisce oggi Repubblica, il costo del debito è schizzato rendendo l’operazione con Jpm troppo cara. Per mettere le mani su Prelios, il gruppo Ion ha quindi negoziato con un pool di banche italiane ed estere nuove linee di credito, senza garanzie o covenant particolari, con una formula innovativa di prestito ponte, che a differenza dei soliti prestiti di questo tipo ha una durata lunga, e pari a 3 anni, prolungabili eventualmente di altri due anni fino a un massimo di 5 anni. Questa linea di credito darebbe a Prelios una maggiore flessibilità perché, una volta che l’emergenza sull’inflazione e quindi del costo del denaro, dovesse rientrare, l’azienda in qualunque momento potrà cogliere la finestra di mercato considerata più propizia per rifinanziarla a condizioni favorevoli.

fascia dimagrante

Vendita entro l’estate

Nell’ambito dell’operazione sarebbe inoltre previsto che Ion reperisca un centinaio di milioni in più rispetto a quanto necessario, per dare al management di Prelios un margine di flessibilità finanziaria per gestire la fase di transizione.

Salvo nuovi scossoni di mercato, l’operazione dovrebbe essere perfezionata entro l’estate. Tale circostanza viene confermata oggi anche da MF che parla di un prestito da 700 milioni per un’operazione da 1,3 miliardi di enterprise value.

Con l’acquisto di Prelios, l’esposizione di Ion sull’Italia salirebbe verso quota 5 miliardi di investimenti, al culmine di un prolungato shopping nel settore finanziario tricolore. Nell’ultimo triennio Pignataro ha infatti rilevato Cedacri, Cerved, il 9,8% di Illimity, e recentemente un 2% nel capitale di Mps.

raccomandazioni broker 18-06-2024 — 02:02

Raccomandazioni dei broker del 18 giugno 2024

Da segnalare anche oggi alcuni spunti dagli analisti

continua la lettura
Telegram Finanza Report