Gio 02 Aprile 2020 — 01:54

Poste Italiane: 2019 sopra attese, alza guidance 2020 e dividendo



I target sull’esercizio in corso vengono aumentati pur tenendo conto del coronavirus. Cedola +5% a 0,463 euro

poste Poste dividendo del fante

Azioni Poste Italiane sotto i riflettori in Borsa dopo conti 2019 usciti questa mattina migliori delle attese. Alzata la guidance 2020, pur tenendo conto dell’emergenza coronavirus, mentre viene proposto un dividendo di 0,463 euro (+5%).

“Grazie alla trasformazione industriale, portata avanti negli ultimi anni, Poste Italiane è un’azienda solida e grazie a un modello di business diversificato è ben posizionata per affrontare scenari di stress, come la situazione generata dalla diffusione del Covid-19”, ha commentato l’ad Matteo Del Fante, che secondo gli ultimi rumors sulle nomine delle partecipate sembra destinato alla riconferma.

Poste Italiane, bilancio 2019

Il 2019 di Poste si è chiuso con un utile netto di gruppo a 1,342 miliardi (-4%), normalizzato a 1,258 mld (+7,3%), Ebit a 1,77 miliardi (+18,4%) ricavi a 11,038 miliardi (+1,6%). Il dividendo proposto cresce del 5% a 0,463 euro per azione.

Il consensus degli analisti raccolto da Poste indicava fra l’altro ricavi per 10,93 miliardi, Ebit di 1,678 miliardi, utile netto a 1,17 miliardi.

Poste Italiane, dividendo 2020

Quanto alla remunerazione degli azionisti, il dividendo 2020 (a valere sul bilancio 2019) di 0,463 euro rappresenta un aumento del 5% rispetto al dividendo di 0,441 euro per azione relativo all’esercizio 2018, “in linea con la politica dei dividendiv” approvata nel piano Deliver 2022.

Il cda ha proposto la messa in pagamento a decorrere dal 24 giugno 2020, con data di stacco della cedola il 22 giugno 2020 e record date 23 giugno 2020.

Guidance 2020

Per quanto riguarda la guidance 2020, l’obiettivo di utile netto viene alzato da 1,1 a 1,3 miliardi, il target sui ricavi da 10,9 a 11,1 miliardi, sull’Ebit da 1,6 a 1,9 miliardi.

Numeri che consentono alle azioni Poste Italiane quanto meno di limitare i danni in Borsa, nell’ennesima giornata nera per Piazza Affari sui timori legati al coronavirus. Alle ore 9,40 il titolo segna -0,45% a 9,39 euro, con il Ftse Mib a -3,02%.

unipol mediobanca 01-04-2020 — 02:47

Sorprese Consob: Unipol in Mediobanca e la Cina su Eni

Le partecipazioni emergono in virtù delle nuove soglie fissate all’1% (dal 3%) per le società a maggior capitalizzazione e al 3% (dal 5%) per quelle minori

continua la lettura