Mer 08 Dicembre 2021 — 14:37

Mps: trimestrale batte attese ma analisti restano cauti



Barclays conferma il sottopeso, per Bestinver il titolo è da vendere, più ottimista Equita. Fra le incognite piano industriale e aumento di capitale

mps trimestrale

Mps positiva in Borsa all’indomani di una trimestrale che ha battuto le attese del mercato e ha visto la banca senese azzerare il deficit di capitale, anche se gli analisti restano cauti sul futuro della banca senese.

Monte dei Paschi di Siena ha archiviato i primi nove mesi dell’anno con un utile di 388 milioni di euro, dalla perdita di 1,54 miliardi dello stesso periodo del 2020, di cui 186 milioni realizzati nel solo terzo trimestre 2021, al di sopra delle attese.

La banca senese ha azzerato il deficit di capitale a 12 mesi, che solo un anno fa era di 1,5 miliardi di euro, ma ha avvertito che uno shortfall di 500 milioni potrebbe materializzarsi a inizio 2023 per effetto di alcuni impatti regolamentari.

Mps, dopo lo stop alle trattative con Unicredit, procederà “alla revisione del proprio business plan per il nuovo arco temporale 2022-2026”, che “potrebbe contenere ulteriori elementi di discontinuità rispetto a quanto già ipotizzato in vista delle precedenti discussioni con Dg Comp”.

La revisione del piano Mps “è propedeutica a un aumento di capitale a condizioni di mercato da realizzarsi nel 2022”.

Per gli analisti di Barclays i progressi non bastano al momento per alzare la raccomandazione underweight e il target price che resta fermo a 1 euro. In vista del nuovo business plan, se questo “dovesse includere uscite volontarie del personale, ulteriori cessioni di Npl, e ulteriori coperture sui rischi legali, ecc., il fabbisogno di capitale aumenterebbe di conseguenza. Al momento, incorporiamo ancora un aumento di capitale di 2,5 miliardi di euro nelle nostre previsioni sul 2022”, spiega il broker.

“Alziamo significativamente le stime sull’utile netto 2021, da 35 a 289 milioni di euro, per effetto di un costo del rischio più basso”. Solo un più modesto ritocco invece per le previsioni su 2022 e 2023 in virtù di minori rettifiche sui crediti.

Fra gli altri broker, anche Bestinver prende atto dei progressi ma conferma il rating sell citando le incertezze su piano industriale e ricapitalizzazione.

Più ottimista Equita Sim, che conferma giudizio hold e prezzo obiettivo a 1,2 euro, dopo avere alzato a sua volta sua stima sull’utile atteso quest’anno da 193 a 381 milioni.

In Borsa alle ore 15,48 le azioni B.Mps segnano +0,15% a 1,0235 euro con il Ftse Italia Banche a +1,3%.

intesa cattolica 08-12-2021 — 10:20

Intesa Sanpaolo, ok al contratto integrativo

Accordo con i sindacati sull’armonizzazione per i dipendenti ex Ubi

continua la lettura