Finanzareport.it | Mps, risultati 2022 sopra attese ma Borsa cauta - Finanza Report

Gio 25 Luglio 2024 — 09:45

Mps, risultati 2022 sopra attese ma Borsa cauta



Utile di 720 milioni escludendo i costi di ristrutturazione legati agli esodi

Luigi Lovaglio Mps

Azioni B.Mps in altalena questa mattina a Piazza Affari dopo risultati 2022 che hanno battuto le attese degli analisti, mentre prevale la cautela anche alla luce del recupero messo a segno dal titolo nelle scorse settimane.

Con questi numeri l’amministratore delegato Luigi Lovaglio (nella foto) conta di ottenere una riconferma dal Mef che controlla il 64% della banca. Il processo di nomine da parte dell’azionista pubblico è in corso in queste settimane.

Mps, risultati 2022

Per Mps i risultati 2022 risentono peraltro dei costi legati ai tagli di personale. La banca senese ha archiviato l’anno con una perdita netta di 205 milioni, da un utile 309,5 registrato nel 2021.

Il dato è migliore delle attese, mentre esclusi i costi di ristrutturazione una tantum per esodi il risultato è di 720 milioni.

fascia dimagrante

Il quarto trimestre per Mps è andato in archivio con un utile netto di 156 milioni, circa il doppio delle previsioni degli analisti, beneficiando della crescita di oltre il 60% del risultato operativo lordo e della riduzione dei costi per l’uscita di oltre 4.000 risorse all’inizio di dicembre che a regime nel 2023 – spiega la banca – consentiranno risparmi per oltre 300 milioni.

cuscino lattice economico

Margine di interesse

I ricavi 2022 si attestano a 3,088 miliardi (+3,6%) in linea con le attese, al traino del margine di interesse che segna 1.539 milioni (+26%) mentre le commissioni segnano un calo dell’8% “in ragione della elevata volatilità di mercato che ha condizionato i proventi sulla gestione del risparmio”. Il margine di interesse accelera nel quarto trimestre (+31,4% rispetto ai tre mesi precedenti).

Fra gli altri numeri, lo stock di crediti deteriorati lordi scende in un anno del 20% a 3,3 miliardi.

Quanto alla solidità, il Cet1 fully loaded passa al 15,6% da 11% nel 2021 e “oltre all’aumento di capitale si incrementa di ulteriori 90 punti base nel quarto trimestre grazie alla riduzione di Rwa e all’utile generato”, spiega il Monte dei Paschi di Siena.

Mps, Luigi Lovaglio

Come detto, il ceo Lovaglio punta a una riconferma ai vertici della banca senese da parte del Tesoro.

Inoltre Rocca Salimbeni va già a caccia di un partner in vista del processo di privatizzazione che dovrebbe scattare entro il 2024. Il dossier sembra per ora in salita, dal momento che solo nei giorni scorsi due banche come Intesa Sanpaolo e Banco Bpm hanno preso le distanze da una potenziale fusione con Mps, mentre si tratta di vedere se Unicredit dopo il grande rifiuto del 2021 intenderà tornare sui suoi passi.

Richieste danni

In conference con l’ad Lovaglio è poi emerso il tema delle richieste danni. A gennaio in particolare Mps ha ricevuto una lettera con cui vengono reclamati danni per 700 milioni di euro in relazione all’informazione finanziaria fornita negli scorsi anni. “Queste richieste arrivano puntualmente prima della presentazione dei dati e della preparazione definitiva dei nostri bilanci. Come ho già detto più volte ritengo che la banca abbia affrontato in maniera adeguata questo tipo di richieste e riteniamo che sotto il profilo patrimoniale sia in grado di gestire questo tipo di rischio”, ha detto Lovaglio. L’ultima richiesta di danni, sia in sede giudiziale che extragiudiziale, fa innalzare il petitum a circa 4,1 miliardi, a fronte del 4 miliardi di euro al 30 settembre 2022 e ai 3,4 miliardi di fine 2022.

Lovaglio ha ricordato che a gennaio e febbraio ci sono state anche due sentenze “positive” che anche se “non sono significative per l’ammontare” sono però “importanti perché dimostrano che cosa pensano i tribunali di questa storia”.

I conti vengono apprezzati dal mercato e e dagli analisti, i quali nei primi commenti a caldo fanno presente il trend positivo del margine di interesse già visto per il resto del comparto bancario; in Borsa alle ore 9,49 le azioni B.Mps dopo alcuni cambi di direzione segnano +0,15% a 2,3935 euro.

Borsa italiana oggi 25-07-2024 — 08:51

Borsa italiana oggi: trimestrali shock, Stellantis frena, Stm taglia stime

Risultati sotto la lente: non mancano nuove sorprese negative e tagli delle stime

continua la lettura
Telegram Finanza Report