Mer 29 Giugno 2022 — 00:41

Mps, per aumento di capitale il Tesoro corteggia Axa e Anima



Il Mef avrebbe iniziato a concentrarsi sul coinvolgimento di soggetti privati nell’operazione

mps aumento

Dossier Mps in stand-by a causa dell’emergenza Ucraina, ma il Tesoro guarda già al maxi aumento di capitale che il piano Bastianini ha quantificato in 2,5 miliardi e il cui importo secondo molteplici rumors potrebbe lievitare.

Mps, aumento di capitale si avvicina

Si attendono ora le strategie aggiornate del nuovo ad Luigi Lovaglio (entro la primavera) mentre Bruxelles deve dare il via libera alla permanenza dello Stato (al 64%) nel capitale del Monte dei Paschi di Siena.

Il Mef, consapevole del fatto che l’aumento di capitale dovrà essere un’operazione di mercato, come richiesto dalla Ue, avrebbe intensificato il pressing sui propri partner come Axa e Anima affinché puntino una fiche nella ricapitalizzazione della banca senese.

Già nei mesi scorsi si era parlato di contatti tra il primo socio di Mps e Axa sul tema aumento di capitale. Fra l’altro l’ex amministratore delegato della banca Marco Morelli è oggi presidente della divisione Investment Managers del gruppo francese.

Mps: Anima e Axa nell’aumento?

Nelle ultime settimane, secondo quanto riporta oggi MF-Milano Finanza, il Tesoro avrebbe iniziato a concentrarsi sul coinvolgimento di soggetti privati nell’aumento di capitale Mps.

Il socio pubblico, in passato assistito sul dossier da Bofa Merrill Lynch e dallo studio Orrick, vorrebbe “sondare l’interesse di alcuni grandi investitori per l’operazione. A partire dai partner strategici che più hanno lavorato con Siena, come Axa e Anima”.

La compagnia francese guidata da Thomas Buberl ha con la banca uno storico accordo di bancassurance che è stato rinnovato nel 2016 e scadrà nel 2027, mentre all’asset manager milanese diretto da Alessandro Melzi d’Eril Rocca Salimbeni si appoggia per la gestione del risparmio. La proposta potrebbe essere quella di intervenire nell’aumento, acquisendo un pacchetto di azioni che dovrebbe poi valorizzarsi a seguito della privatizzazione.

Intanto in Borsa alle ore 9,35 le azioni B.Mps segnano +1,24% a 0,8314 euro, in controtendenza rispetto all’andamento negativo generale.

tim labriola 28-06-2022 — 10:02

Tim, 20mila dipendenti confluiranno nella rete: rumors

Indiscrezioni in vista del piano che sarà svelato il 7 luglio

continua la lettura