Dom 17 Gennaio 2021 — 04:20

Mps, nel piano industriale almeno 3.000 esuberi



Le indiscrezioni fanno seguito alla nota con cui la banca ha convocato per il prossimo 17 dicembre un cda per delineare il nuovo piano strategico

mps srep 2021

Occhi puntati su Mps in attesa del nuovo piano industriale che indicherà le dimensioni dell’aumento di capitale, ma conterrà anche esuberi che secondo le indiscrezioni di stampa dovrebbero aggirarsi sulle 3.000 unità. Se da un parte il piano prefigura una banca stand alone, dall’altra l’obiettivo, secondo la maggioranza degli osservatori, sarà quello di prepararla per una fusione.

Mps, piano industriale punta a fusione

Il Mef, primo azionista con oltre il 64%, sarebbe sempre intenzionato a maritare Siena con Unicredit, impegnata nel frattempo a scegliere il successore del ceo Mustier, mentre il cda si è mostrato disponibile a fusioni purché non siano potenzialmente dannose.

Sul tema è stato interpellato ieri anche il premier Giuseppe Conte, nella conferenza stampa seguita al suo ultimo Dpcm. “Mps-Unicredit? Ci sono delle iniziative. Adesso: ragioniamo anche con una logica di mercato. Che vadano avanti e valuteremo”, ha risposto Conte.

L’altra soluzione, auspicata da una parte della maggioranza di governo (5 Stelle) e sponsorizzata con forza dai sindacati e in primis dalla Fabi, prefigura un’insolita alleanza tra la stessa Mps, Popolare Bari e Carige.

Mps, nel piano 3.000 esuberi?

In ogni caso il ceo Guido Bastianini e la presidente Patrizia Grieco discuteranno di un piano che in sostanza riprende quello negoziato nel 2017 con la Commissione Ue, e che prevede l’uscita del Tesoro entro il 2021.

mps tesoro bastianini

Guido Bastianini

Sul fronte degli esuberi, tre anni fa il piano di ristrutturazione prevedeva 6mila esuberi e il taglio di 600 filiali. Ora si attendono altre 3.000 uscite, con circa 40 filiali da chiudere su 1.250 rimaste, secondo quanto scrive oggi il Messaggero, che cita le prime proiezioni del cda assistito da Mediobanca.

Con Unicredit i dipendenti in eccesso sarebbero invece 6.150 mentre il numero delle filiali dipenderebbe dalle sovrapposizioni in Italia Centrale e Sicilia.

Mps, aumento di capitale da 2,5 miliardi

Le indiscrezioni fanno seguito alla nota con cui ieri sera la banca ha convocato per il prossimo 17 dicembre un cda per delineare il nuovo piano strategico. Nel corso della riunione, spiega infatti Monte dei Paschi di Siena, “sarà presentata una proposta di piano strategico”. Il documento, che costituisce il presupposto necessario per l’avvio dell’interlocuzione con la Dg Comp europea, “conterrà taluni scenari di fabbisogno patrimoniale coerenti con le ipotesi di piano strategico”, e aumento di capitale dal mercato in 2,5 miliardi , ipotesi peraltro confermata su questa taglia anche dagli ultimi rumors.

Entro la fine del mese di gennaio 2021 Mps sottoporrà alla Bce “il proprio capital plan comprensivo delle misure propedeutiche al necessario rafforzamento patrimoniale”.

In Borsa alle ore 11,11 le azioni Mps segnano -0,25% a 1,18 euro.

Borsa milano 15-01-2021 — 03:18

Borsa Milano in rosso con Prysmian e Saipem, settimana negativa

Scarso entusiasmo sui mercati internazionali per le misure di stimolo annunciate ieri sera dal presidente eletto Usa Biden. Piazza Affari manda in archivio una settimana di realizzi dopo il buon inizio d’anno

continua la lettura