Dom 24 Gennaio 2021 — 00:38

Mps, la Bce riduce requisiti minimi Srep nel 2021



la banca, in queste ore sotto i riflettori per l’esame avviato dalla Commissione europea sul nuovo piano industriale, ha intanto comunicato la decisione di Francoforte

mps srep 2021

Mps, in queste ore sotto i riflettori per l’esame avviato dalla Commissione europea sul nuovo piano industriale, ha intanto comunicato la decisione della Bce sui requisiti Srep nel 2021.

Mps, Srep 2021

La Bce, secondo quanto fa sapere la banca, ha ridotto per il 2021 di 25 punti base i requisiti minimi Srep del Monte dei Paschi di Siena rispetto al 2020.

Mps ha infatti comunicato di aver ricevuto la decisione finale di Francoforte riguardante i requisiti patrimoniali da soddisfare a partire dal 1 gennaio 2021.

Secondo tale decisione il gruppo Mps – a livello consolidato – deve rispettare un requisito patrimoniale Srep complessivo (Total Srep Capital Requirement – Tscr) del 10,75%, che include un requisito minimo di Pillar 1 (P1R) dell’8% (di cui 4,50% in termini di Cet1) e un requisito aggiuntivo di Pillar 2 (P2R) del 2,75% (rispetto al 3% della Srep Decision 2020), che dovrà essere rispettato almeno per il 56,25% con Cet1 e per almeno il 75% con Tier 1.

Mps: premiato il derisking

“La riduzione del P2R di 25 punti base rispetto al 2020 riflette, tra le altre cose, l’importante attività di derisking effettuata dalla banca”, afferma Mps, secondo la quale il requisito minimo complessivo in termini di Total Capital ratio, ottenuto aggiungendo al Tscr un Combined Buffer Requirement (Cbr) del 2,69%, è del 13,44%.

In Borsa intanto le azioni Mps cercano uno spunto all’indomani di una seduta debole in controtendenza con il resto del comparto bancario; alle ore 11,20 il titolo segna +0,29% a 1,044 euro.

Agli attuali livelli in Borsa il bilancio del 2020 per Banca Mps è un -25,1%.

mps bce 22-01-2021 — 10:48

Mps, spunta l’ipotesi dell’aumento di capitale “a rate”

Un bond subordinato e due tranche successive in capitale: l’operazione consentirebbe al Tesoro maggiore flessibilità rispetto ai nodi degli aiuti di Stato e della riprivatizzazione

continua la lettura