Mar 07 Febbraio 2023 — 02:39

Mps, in agenda un cda straordinario su accantonamenti



Dopo le condanne al processo di Milano il board potrebbe mettere da parte fino a 700 milioni. Preoccupa la causa della Fondazione

mps

Mps si appresta a riunire un cda straordinario per assumere decisioni in merito agli accantonamenti da fare dopo le condanne arrivate per gli ex vertici, nonché per la stessa banca senese, al processo sui derivati Alexandria e Santorini.

Mps, cda straordinario su accantonamenti

Il cda straordinario Mps, secondo indiscrezioni, dovrebbe svolgersi giovedì prossimo 29 ottobre, mentre la trimestrale è in agenda il 5 novembre.

Secondo i rumors di mercato gli accantonamenti necessari per far fronte ai potenziali risarcimenti dovrebbero attestarsi sui 500-700 milioni, in linea con le voci già circolate nei giorni scorsi, secondo cui Mps potrebbe anche rispolverare l’azione di responsabilità nei confronti degli ex vertici Profumo e Viola.

Il petitum delle cause per Banca Monte dei Paschi di Siena supera i 10 miliardi.

Cda teme causa Fondazione Mps

A preoccupare, secondo quanto riporta oggi il Sole 24 Ore, sarebbe soprattutto la richiesta danni della Fondazione Mps, che ha chiesto risarcimenti per 3,8
miliardi per le vicende legate ai derivati Santorini e Alexandria. “Un’eventuale condanna degli ex-vertici di Mps in favore della Fondazione legittimerebbe quest’ultima, sia pure con una separata conseguente iniziativa giudiziale, ad azionare il credito riconosciuto in sentenza anche nei confronti di Mps”, viene infatti spiegato nella documentazione allegata alla recente audizione dell’ad Guido Bastianini in Commissione Banche.

Intanto in Borsa alle ore 10,15 le azioni Mps cedono un -2,55% a 1,148 euro, con il Ftse Italia Banche poco mosso.

intesa sanpaolo raccomandazioni 06-02-2023 — 03:45

Intesa, raccomandazioni aggiornate dopo i conti 2022

Carrellata di nuovi giudizi e target price in scia a risultati e dividendo giudicati migliori delle attese

continua la lettura