Gio 09 Luglio 2020 — 16:07

Mps, il cfo Rovellini lascia con destinazione Banco Bpm



Il direttore finanziario in partenza con destinazione Milano. L’ad Bastianini avrebbe proposto due nomi per la successione

mps rovellini

(Articolo aggiornato alle ore 16) – Prima grana per il nuovo amministratore delegato di Banca Mps, Guido Bastianini, che si trova a dover fare i conti con la defezione del cfo Andrea Rovellini, dimessosi dall’istituto per approdare a Banco Bpm.

Mps, Rovellini va a Banco Bpm

Il chief financial officer o direttore finanziario Andrea Rovellini era stato nominato nel marzo 2018 in sostituzione di Francesco Mele, passato alla corte di Corrado Passera e della sua Illimity Bank. Il manager, ha comunicato questo pomeriggio Mps, confermando indiscrezioni riportate oggi dal Messaggero, “ha rassegnato le proprie dimissioni, a far data dal 15 luglio 2020, per intraprendere nuove opportunità professionali”.

Banco Bpm ha invece confermato che Rovellini sarà il nuovo il nuovo chief risk officer (cro), prendendo il posto di Carlo Palego (che andrà a Banca Asti).

Rovellini recentemente era stato anche indicato come possibile nuovo ceo di Mps, al posto di Marco Morelli come scelta interna, anche se alla fine il Tesoro ha puntato sull’ex Carige Bastianini.

Per sostituire Rovellini, che attualmente è anche vice direttore generale di Mps, il numero uno Bastianini avrebbe in mente due nomi che per il momento sono top secret: si tratterebbe di suoi ex collaboratori.

andrea rovellini

Andrea Rovellini

Ritorno a Banco Bpm

Per Rovellini, ricorda il Messaggero, si tratta di un ritorno in Bpm dove era già approdato nel 1990, proveniente dal gruppo Barilla, con ruoli di responsabilità nel controllo di gestione e risk management sino a divenire, dal 2007, responsabile della direzione pianificazione, controllo e risk management.

Dal 2009 al 2012 è stato condirettore generale di Profamily, start-up di Piazza Meda nei prestiti alle famiglie, con responsabilità della parte amministrativa, It, operation e risorse umane. Inoltre con il duale è stato nel comitato di gestione.

Nel 2013 fu portato da Fabrizio Viola in Mps. Qui ha conosciuto Massimo Tononi, rimasto a Siena fino a settembre 2016 come presidente, dimessosi per non aver condiviso la decisione governativa di rimuovere Viola.

Intanto in Borsa alle ore 16 le azioni Banca Mps segnano +1,57% a 1,036 euro, Banco Bpm +2,64% a 1,0895 euro.

azioni ferrari 09-07-2020 — 01:24

Azioni Ferrari, per Rbc valgono 200 euro con suv Purosangue

Secondo il broker, che ha avviato la copertura con rating outperform, il nuovo modello consentirà di attirare nuovi clienti e incrementare la quota di mercato in Cina

continua la lettura