Finanzareport.it | Mediobanca, quota Caltagirone raddoppia al 9,9% - Finanza Report

Gio 25 Luglio 2024 — 12:50

Mediobanca, quota Caltagirone raddoppia al 9,9%



La partecipazione, che era del 5,6%, è cresciuta tramite acquisti nel corso dell’ultimo anno. il titolo si mette in luce a Piazza Affari

Caltagirone mediobanca generali

Francesco Gaetano Caltagirone raddoppia la sua quota in Mediobanca. L’imprenditore romano, secondo quanto riporta il quotidiano La Stampa, è salito al 9,9% del capitale di Piazzetta Cuccia. Contattato, un portavoce del gruppo Caltagirone conferma la notizia, limitandosi a far notare che “si tratta di un investimento presente da circa un anno”.

In ogni caso, come ricostruisce il giornale di Torino, la quota risulta quasi doppia rispetto al 5,6% a cui Caltagirone era accreditato dopo gli acquisti iniziati il 22 febbraio del 2021, quando era comparso nel libro soci di Mediobanca con poco più dell’1%. L’imprenditore romano, che per varcare il 10% avrebbe bisogno del via libera Bce, si consolida come secondo azionista di Mediobanca, dietro solo a Delfin, la finanziaria della famiglia Del Vecchio, la quale dall’estate di due anni fa è saldamente primo socio al 19,8%, avendo ottenuto l’autorizzazione della Bce quale azionista finanziario.

Per il resto nell’azionariato di Piazzetta Cuccia c’è il patto di consultazione che raccoglie il 10,9%, da cui a settembre 2021 sono usciti i Benetton con la loro quota del 2,1%.

Commentando la notizia, gli analisti di Equita Sim notano che “Mediobanca terrà un Capital Markets Day il 24 maggio con la presentazione delle linee guida del piano strategico per il triennio 2023-26, e rinnoverà il board a ottobre. Non è chiaro quale sia l’obiettivo di Caltagirone, ma potrebbe essere un posizionamento in vista dell’assemblea di ottobre”.

fascia dimagrante

Tornando alla ricostruzione di stampa, vengono ricordate anche le altre recenti manovre di Caltagirone, che nel frattempo è spuntato nel capitale di Banco Bpm con l’1,1% oltre ad avere il 3,3% di Anima, la società di gestione del risparmio di cui Piazza Meda ha più del 20%. Questi acquisti, più una serie di altri corposi ma in cui l’imprenditore non compare perché sotto la soglia del 3%, sono frutto in parte della enorme disponibilità liquida di Caltagirone, pari a circa 2 miliardi, in parte del reinvestimento dei dividendi che, senza contare le attività del suo gruppo, fruttano ogni anno oltre 350 milioni di euro.

cuscino lattice economico

Mediobanca è primo socio di Generali, che potrebbe rappresentare il vero obiettivo di Caltagirone.

In Borsa alle ore 15,57 le azioni Mediobanca segnano +4,45% a 9,816 euro; Generali +0,54% a 18,68 euro.

trading raccomandazioni di borsa 25-07-2024 — 12:01

Raccomandazioni dei broker del 25 luglio 2024

Ecco i nuovi rating e target price aggiornati

continua la lettura
Telegram Finanza Report