Mar 26 Maggio 2020 — 23:20

Intesa Sanpaolo: prende il controllo di Rbm Salute e si rafforza nelle polizze sanitarie



Quota di controllo acquisita per 300 milioni. Nasce un polo con 606 milioni di euro di premi nel business salute ed una quota mercato del 20,8%

intesa sanpaolo borsa analisti

I cda di Intesa Sanpaolo e di Intesa Sanpaolo Vita hanno approvato l’ingresso con una quota di controllo nel capitale di Rbm Assicurazione Salute, interamente posseduta dal Gruppo Rbh, della famiglia Favaretto. La quota del 50% acquisita per 300 milioni. Nasce un polo con 606 milioni di euro di premi nel business salute ed una quota mercato del 20,8%. Dopo l’alleanza siglata con Nexi, la banca guidata da Carlo Messina annuncia pertanto la seconda importante mossa strategica nel giro di poche ore.

Nasce Intesa Sanpaolo Rbm Salute

I primi contatti per una possibile combinazione con Rbm Salute nelle polizze sanitarie risalgono alla scorsa primavera, almeno stando ai rumors che circolavano in quel periodo.

Intesa Sanpaolo descrive l’operazione come “di portata strategica, in linea con gli obiettivi di crescita di Intesa Sanpaolo nel settore danni”. L’accordo, viene spiegato, consentirà alla clientela l’accesso a prestazioni sanitarie di qualità e servizi all’avanguardia, con sinergie distributive e di prodotto tra
i canali del gruppo bancario e della fabbrica assicurativa”.

Fondata nel 2007, Rbm Salute è il
terzo operatore in Italia nel mercato assicurativo salute con una quota del 17,7%; unico player indipendente, registra 515 milioni di euro di premi lordi, un utile netto di circa 37 milioni di euro, quasi 5 milioni di clienti, partnership con oltre 130 fondi sanitari integrativi e casse di assistenza in Italia, conta 55 dipendenti.

Prezzo 300 milioni

Una volta ottenute le necessarie autorizzazioni di Ivass ed Agcm, Intesa Sanpaolo Vita acquisterà direttamente per cassa il 50% + 1 azione, al prezzo di 300 milioni di euro, entro luglio 2020.

Successivamente salirà al 100% del capitale in modo progressivo dal 2026 al 2029, ad un prezzo di acquisto determinato secondo una formula mista – patrimoniale e reddituale – in base al raggiungimento di obiettivi di crescita prestabiliti.

Viene inoltre sviluppato l’accordo di servicing con Previmedical, partner strategico dell’accordo, che metterà a disposizione della clientela di Intesa Sanpaolo Rbm Salute la più grande rete medicale convenzionata in Italia (con oltre 113.000 strutture).

In Borsa intanto alle ore 9,36 le azioni Intesa Sanpaolo segnano +0,74% a 2,3975 euro.

mps rovellini 26-05-2020 — 10:47

Mps, il cfo Rovellini lascia con destinazione Banco Bpm

Il direttore finanziario in partenza con destinazione Milano. L’ad Bastianini avrebbe proposto due nomi per la successione

continua la lettura