Ven 30 Luglio 2021 — 15:53

Il piano di Mps: rosso di 562 milioni nel 2021



Indiscrezioni di stampa, ma la banca precisa: ricostruzione “non circostanziata”. Oggi il Consiglio comunale a Siena sul futuro dell’istituto. Intanto da Unicredit il presidente uscente Bisoni ribadisce i paletti alla possibile aggregazione

fusione mps

Emergono da indiscrezioni di stampa dettagli più approfonditi sul piano strategico di Mps, licenziato dal cda della banca senese a metà dicembre.

Mps, nel piano un maxi rosso nel 2021

Il piano industriale Mps 2021-2025, su base stand alone, prevede l’imminente aumento di capitale e comunque una perdita netta di oltre mezzo miliardo nel 2021, secondo quanto scrive oggi Repubblica.

Il piano, scrive il giornale, che ha visionato il documento programmatico di 64 pagine, “prevede l’iniezione di mezzi freschi per 2 miliardi nel 2021, anno che dovrebbe chiudere con 562 milioni di rosso, e la rapida focalizzazione regionale della banca per concentrarsi sulle Pmi, il controllo dei costi con 2.670 esuberi (di cui 900 a Siena) e la resilienza patrimoniale, anche ballando da sola”.

Verrebbero rispettati – pur se di soli 190 milioni, 30 punti base di capitale Cet 1 – i requisiti minimi di capitalizzazione.

Il documento, viene confermato, è suddiviso in tre parti, e cioè i pilastri del riassetto, chiamato a “creare valore già dal 2021, con rischi di esecuzione minimi”: anche se solo dal 2022 il Monte dei Paschi tornerà in utile (di 41 milioni), poiché quest’anno si prevede un rosso di 562 milioni, per nuovi accantonamenti su crediti e 500 milioni di oneri di ristrutturazione.

Le precisazioni di Banca Mps

La ricostruzione di stampa viene in parte contestata dalla banca, che a fine mattinata ha emesso una nota di precisazioni. Mps parla di “una serie di informazioni non circostanziate e decettive”, essendo il piano “allo stato non definitivo, in quanto è stato approvato sul presupposto di determinati assunti, quale tra gli altri, in primo luogo, il necessario confronto con DG-Comp” ed è stato redatto “anche tenendo conto della realizzabilità di un’operazione strutturale”.

In particolare, l’istruttoria della DG-Comp europea ha indotto la banca “in coerenza con le disposizioni regolamentari vigenti che sovrintendono alla diffusione di informazioni al mercato”, a “fornire un limitato grado di dettaglio in merito ai contenuti di un Piano tutt’ora soggetto a revisione. Parimenti, l’evoluzione dello scenario aggregativo sottende tempi e modalità attualmente non definibili”.

E ancora: “Il necessario dialogo tra i regolatori sovranazionali per gli aspetti di competenza – che potrebbe portare a modifiche anche rilevanti o sostanziali dello stesso – giustifica il fatto che la comunicazione delle informazioni sul piano abbia avuto ad oggetto solo taluni elementi qualificanti, senza entrare oggi in maggior grado di dettaglio”.

Mps, oggi Consiglio comunale a Siena

La lettura del piano Mps conferma comunque che si tratta di un compromesso tra le istanze “venditrici” del Tesoro azionista (e del Pd nel governo), e quelle autonome, care all’ad Guido Bastianini, ai 5 Stelle e alle giunte di Siena e Toscana.

Lo stesso cda in realtà ha accelerato le procedure di vendita arruolando un nuovo advisor e prefigurando l’apertura di una data room.

Proprio oggi si terrà un Consiglio comunale a Siena che affronterà il tema del futuro della banca, un tempo protagonista indiscussa della vita politica cittadina.

Intanto in un’intervista al Sole 24 Ore il presidente uscente di Unicredit, Cesare Bisoni, sulle ipotesi di un’acquisizione di Mps ha chiarito che “il consiglio non accetterà mai alcuna operazione che non sia nell’interesse esclusivo del gruppo e dei suoi azionisti”.

In Borsa alle ore 12,29 le azioni Unicredit segnano -1,17% a 7,933 euro; Mps -1,16% a 1,108 euro.

unicredit mps esuberi 30-07-2021 — 03:23

Acquisizione Unicredit di Mps, fino a 6.000 esuberi ma su base volontaria?

Orcel: “Abbiamo concordato con il governo i principali presupposti da soddisfare per una transazione di successo”, evitare “esuberi non necessari”

continua la lettura