Mer 27 Ottobre 2021 — 18:58

Generali tira dritto su lista del cda a maggioranza



Il board ha messo in campo una procedura articolata per il rinnovo dei vertici, ma i pattisti non ci stanno

generali azioni

Azioni Generali poco mosse in Borsa all’indomani del consiglio d’amministrazione che ha approvato a maggioranza l’avvio dell’iter per la lista del cda.

Generali, cda si esprime ancora a maggioranza

Il ceo Philippe Donnet, sostenuto dal primo azionista Mediobanca, è candidato alla riconferma. Il voto di ieri, passato per 9 a 4, conferma la spaccatura con i pattisti guidati da Caltagirone e Del Vecchio.

Il cda Generali ha stabilito una procedura articolata per il rinnovo dei vertici che prevede un ruolo importante di coordinamento del presidente Gabriele Galateri di Genola (nella foto, con Donnet), nonché un confronto e un dialogo costante con gli azionisti e con il mercato. Previsto anche il supporto di head hunter e di consulenti legali.

Lista dei pattisti

I pattisti tuttavia non ci stanno e indicano come un’anomalia la lista del cda votata a maggioranza (citando l’unanimità di Tim e Unicredit). Ma i pareri legali sono discordi: il notaio e giurista Piergaetano Marchetti, chiamato da Generali, ha avallato invece tale possibilità, prevista anche dallo statuto.

Si rafforza così l’ipotesi di una lista del patto, per cui sono anche circolati alcuni nomi. Ago della bilancia, all’assemblea della prossima primavera, gli investitori istituzionali con il loro 40% del gruppo di assicurazioni.

Intanto in Borsa alle ore 9,39 Generali +0,05% a 18,635 euro, dopo i rialzi dei giorni scorsi; Mediobanca invariata a 10,255 euro, con il Ftse Mib a -0,3%.

mediobanca trimestrale 27-10-2021 — 02:22

Mediobanca: trimestrale batte attese, no comment di Nagel su battaglia Generali

Commissioni record. Anche l’outlook è positivo, confermata la politica dei dividendi

continua la lettura