Mer 08 Dicembre 2021 — 13:51

Generali: opa su Cattolica al via 4 ottobre, il prezzo è giusto?



Via libera Consob, il mercato sconta un rilancio. Si attende anche il cda di Verona chiamato a valutare la congruità del prezzo

cattolica advisor

L’opa di Generali su Cattolica Assicurazioni è ai nastri di partenza. La Consob ha autorizzato il prospetto dell’offerta. Il periodo di adesione, concordato con Borsa Italiana, andrà dal 4 al 29 ottobre (salvo proroghe).

Generali, opa su Cattolica al via il 4 ottobre

Per Generali l’opa su Cattolica arriva in un momento cruciale per il futuro della governance, con il braccio di ferro in corso tra il primo socio Mediobanca e il patto Caltagirone-Del Vecchio-Fondazione Crt (dopo gli ultimissimi acquisti Del Vecchio si è portato al 5,1% e il patto al 12 53%). Domani a proposito si dovrebbe riunire il Comitato nomine, mentre lunedì 27 si terrà il board chiamato a decidere sulla lista del cda, che ha già visto la ricandidatura del ceo Philippe Donnet.

Proprio l’opa totalitaria su Cattolica è uno dei traguardi che può vantare il manager francese, anche se tale operazione di consolidamento non può bastare ai pattisti che chiedono un salto dimensionale per il Leone di Trieste.

Il periodo di adesione, come detto, inizierà il 4 ottobre e terminerà il 29 ottobre (estremi inclusi), salvo proroghe.

Il 29 ottobre rappresenterà, pertanto, salvo proroghe in conformità alla legge applicabile, la data di chiusura del periodo di adesione all’offerta e la data di pagamento delle azioni portate in adesione cadrà il quinto giorno di Borsa aperta successivo alla chiusura del periodo di adesione, cioè il 5 novembre 2021.

Opa Cattolica, il prezzo sotto la lente del cda

Quanto al prezzo dell’opa, Generali ha messo sul piatto 6,75 euro (cum dividendo, ossia inclusivo delle cedole relative ad eventuali dividendi distribuiti dall’emittente) per ciascuna azione portata in adesione all’offerta. Un’operazione da 1,2 miliardi complessivi.

Il mercato tuttavia si è da dempo portato avanti, scontando già un rilancio o meglio un ritocco del prezzo da parte del gruppo triestino.

Il consiglio di amministrazione di Cattolica, con gli advisor Citigroup e Kpmg che dovranno valutare la congruità dell’offerta, è stato intanto convocato per martedì 28.

Generali ha subordinato l’ efficacia dell’offerta al raggiungimento di almeno il 66,7% del capitale, condizione a cui si riserva di rinunciare nel caso in cui ottenesse almeno il 50% più un’azione.

In Borsa alle ore 9,38 Cattolica +0,35% a 7,215 euro; le azioni Generali segnano +0,72% a 18,11 euro.

intesa cattolica 08-12-2021 — 10:20

Intesa Sanpaolo, ok al contratto integrativo

Accordo con i sindacati sull’armonizzazione per i dipendenti ex Ubi

continua la lettura