Lun 18 Febbraio 2019 — 02:04

Gam, il mercato obbligazionario nel 2016



Fra i temi d’investimento: bond convertibili, una cauta selezione del debito societario e preferenza relativa sull’Europa rispetto a Stati Uniti e Regno Unito

Pubblichiamo un commento a cura di Daniel Sheard, Investment Director ed esperto delle strategie Absolute Return Bond di GAM.

Sia pure tra molte ragioni di incertezza l’economia globale prosegue in un sentiero di crescita. L’economia USA mostra segni di forte vitalità ed anche in Europa le politiche monetarie straordinariamente accomodanti cominciano a generare effetti positivi sull’economia reale.

Nelle aree emergenti è diventato cruciale il rigoroso esercizio della selettività: l’espressione “mercati emergenti” comprende aree, paesi e modelli di sviluppo tra loro molto diversi. Ad esempio riteniamo che le economie di Brasile e Messico siano state colpite dai mercati in maniera eccessiva rispetto ai loro profili di fondamentali e che offrano invece tassi reali decisamente interessanti. Siamo anche convinti che, in termini più generali, l’allargamento dei differenziali di rendimento abbia creato nuove opportunità nel segmento delle obbligazioni societarie.

Le fonti di rischio e incertezza sono nuove e imprevedibili per cui continuiamo ad utilizzare nel nostro JB Absolute Return Bond Fund strategie alternative e “relative value” per attenuare i rischi della direzionalità del mercato, e obbligazioni convertibili per beneficiare del momentum favorevole del mercato azionario.

Non abbiamo preso posizioni marcate sul timing del primo intervento sui tassi della Fed benché siamo anche noi tra coloro che ritengono avverrà nella riunione di metà dicembre. Per la parte di portafoglio esposta alla direzionalità del mercato facciamo ricorso alle opzioni, sul debito societario manteniamo un atteggiamento di prudenza ma la recente debolezza consente la cauta costruzione di posizioni selettive.
Un altro tema di investimento è la preferenza relativa dell’Europa rispetto a Stati Uniti e Gran Bretagna.

Fca news 15-02-2019 — 11:19

Fca bocciata da Banca Imi, il 2019 è molto impegnativo

La banca d’affari taglia raccomandazione e target price a causa delle guidance sotto le attese annunciate dai vertici aziendali in occasione della pubblicazione dei conti

continua la lettura