Ven 23 Agosto 2019 — 16:22

Fca: vendite Usa di marzo attese in calo



A Piazza Affari intanto il titolo sconta solo in parte le immatricolazioni italiane nuovamente deboli

Fca azioni news

Fca sconta solo in parte oggi in Borsa, con il titolo poco mosso, le immatricolazioni italiane nuovamente deboli. Il gruppo guidato da Mike Manley a marzo ha visto il dato precipitare del 19,3% contro il -9,6% del mercato tricolore, mentre la quota è scesa al 24,8% da 27,8% di un anno prima. Oggi si attendono invece le importanti vendite Usa, che a sua volta dovrebbero uscire in calo, nel contesto di una debolezza generalizzata sul mercato americano.

In particolare, secondo il consensus degli analisti, le immatricolazioni di Fca negli Usa dovrebbe scendere a marzo del -6,4%. Per Fiat Chrysler si tratterebbe del secondo calo mensile consecutivo dopo lo stop di febbraio, arrivato a interrompere 11 mesi positivi di fila.

Per Fca le stime degli analisti oscillano tra il -3% di Goldman Sachs al -7,6% di Edmunds; negativi fra gli altri anche gli esperti di Cox Automotive che prevedono un -7,4%.

Tornando alle immatricolazioni italiane, sono risultati particolarmente deboli i marchi Fiat (-21,5%) e Alfa Romeo (-54%), mentre Jeep è in linea con il mercato (-8%) e Lancia/Chrysler ha sovraperformato con un +15%.

Fca sottolinea in una nota la crescita del gruppo nelle vendite ai clienti privati nel trimestre (+17% rispetto all’anno scorso), oltre che nelle flotte e nel noleggio a lungo termine. Jeep con 23.600 registrazioni nel trimestre, in crescita del 3%, è leader dei suv con una quota dell’11,4% nel segmento, pari al 4,4% del mercato totale. Crescono Compass (+11%, leader di segmento nel progressivo annuo), Cherokee (+113%), Grand Cherokee (+1%) e Wrangler (+214%).

Nei primi tre mesi dell’anno le immatricolazioni del gruppo sono state 132.109, con un calo del 16,57% rispetto all’analogo periodo dell’anno scorso e la quota che scende dal 27,5 al 24,59%.

Fca intanto continuerà a ricevere il sostegno incondizionato della famiglia Agnelli. Dopo la ridda di indiscrezioni delle scorse settimane, il presidente John Elkann in una lettera ai soci di Exor ha scritto che “i prossimi 20 anni per l’industria dell’auto” vedranno grandi cambiamenti e ha spiegato che “in questa nuova ed entusiasmante era, noi e Fca siamo determinati ad avere un ruolo attivo e ambizioso”.

borsa italiana oggi ftse mib trading 23-08-2019 — 08:14

Borsa italiana oggi: Tenaris, Illimity, Recordati

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità

continua la lettura