Ven 19 Aprile 2019 — 07:17

Fabi, al Congresso una parata di banchieri



Il sindacato si riunisce a Roma con un ampio parterre di invitati: presenti i numeri uno di tutte le maggiori banche italiane, da Messina a Mustier

Si aprono lunedì a Roma, all’indomani dell’atteso voto politico, i lavori del XXI Congresso Nazionale della Fabi. Scontata la riconferma di Lando Maria Sileoni (nella foto) quale Segretario generale del sindacato di maggioranza dei bancari.

Il Congresso Fabi, che si svolge all’hotel Ergife di Roma, terminerà il 9 marzo, e prevede un fitto calendario di incontri con una vera e propria parata di banchieri. Fra i numeri uno delle banche presenti al Congresso spiccano i nomi di Carlo Messina (Intesa Sanpaolo), Jean Pierre Mustier (Unicredit), Giuseppe Castagna (Banco Bpm), Marco Morelli (Banca Mps), Victor Massiah (Ubi Banca), Alessandro Vandelli (Bper), Giampiero Maioli (Crédit
Agricole Cariparma).
Ci sarà anche il presidente dell’Abi, Antonio Patuelli, fresco di conferma alla guida dell’associazione dei banchieri. Oltre ovviamente a
1500 dirigenti sindacali provenienti da tutta Italia che nelle giornate del 7 e 8 marzo si riuniranno per discutere del settore bancario e del ruolo del
sindacato.
I lavori si apriranno il 5 marzo alle 15 con la relazione di Lando Maria Sileoni.

{{*ExtraImg_44716_ArtImgLeft_300x168_}}E ancora, interventi di Eliano Omar Lodesani, ex Intesa Sanpaolo e presidente Casl Abi, Matteo Spanò,
presidente delegazione negoziale Federcasse, e Giovanni Sabatini, Direttore
generale dell’Abi.

Dal momento che “il dibattito sulla gestione degli Npl è argomento del giorno”, spiega un comunicato, la
Fabi presenterà uno studio a cura degli analisti Alfonso Scarano ed Antonella
Simone, affiancati dalla Dirigente sindacale Fabi Elisabetta Mercaldo.

carige news 18-04-2019 — 09:54

Carige, piano di Blackrock lacrime e sangue

La taglia dell’aumento di capitale destinata a salire ad almeno 700 milioni, indiscrezioni sul taglio massiccio di filiali ed esuberi. Una call del gestore Usa sulla quota del Fitd

continua la lettura