Mer 30 Novembre 2022 — 00:47

Enel, cda delibera acconto dividendo 2023 di 0,20 euro (+5,3%)



Risultati dei 9 mesi solidi pur nel difficile contesto internazionale. Limata la stima sull’utile 2022, ma la politica di remunerazione viene confermata su tutta la linea

enel raccomandazione

Enel taglia il traguardo con risultati solidi pur nel difficile contesto internazionale e il cda delibera un acconto sul dividendo 2023 di 0,20 euro (+5,3%).

Trimestrale Enel

Il gruppo guidato da Francesco Starace ha archiviato i nove mesi 2022 con ricavi a 108,177 miliardi (+84%), principalmente per le maggiori quantità di energia elettrica e gas vendute a prezzi medi crescenti e per le maggiori quantità di energia elettrica prodotte. L’ebitda ordinario è stabile a 12,67 miliardi mentre il risultato netto ordinario del Gruppo segna 2,977 miliardi (-9,5%).

L’indebitamento finanziario netto cresce a 69,736 miliardi (+34,2% da fine 2021) per gli investimenti ed effetto cambi negativo. Gli investimenti crescono (+17,8%) a 9,309 miliardi.

Confermato il target di Ebitda 2022 ma non quello di utile netto ordinario di Gruppo che passa a 5,0-5,3 miliardi da 5,6-5,8 miliardi, a causa di un minore contributo dei business in Italia e di una tassazione attesa più elevata in Spagna. Confermata invece la politica di remunerazione che prevede un dividendo complessivo di 0,40 euro per azione.

Enel, acconto dividendo 2023

Il cda di Enel ha deliberato un acconto sul dividendo 2023 (a valere sull’esercizio 2022) di 0,20 euro per azione, in crescita del 5,3% rispetto all’acconto distribuito a gennaio di quest’anno.

Quanto alle date del dividendo Enel, l’acconto, al lordo delle eventuali ritenute di legge, verrà posto in pagamento a decorrere dal 25 gennaio 2023, con data stacco cedola il 23 gennaio e record date 24 gennaio.

Durante la conference, rispondendo alle domande degli analisti, il cfo Alberto De Paoli ha messo in chiaro che non ci sono rischi per il dividendo sul 2022, mentre gli aggiornamenti della dividend policy per il 2023-2024 e 2025 “li daremo il prossimo 22 novembre nella Strategy con l’aggiornamento del Piano. Ma posso dire che sarà semplice, visibile e garantirà stabilita è attrattività”.

Fra le raccomandazioni di Borsa, dopo i conti, gli analisti di Goldman Sachs hanno rivisto il target price su Enel da 6,85 a 6,65 euro, confermando il titolo in Conviction Buy List. Da parte sua Rbc conferma la raccomandazione buy con un prezzo obiettivo di 8,50 euro.

In Borsa dopo un avvio altalenante le azioni Enel contano soprattutto il taglio della stima sull’utile ordinario 2022; alle ore 9,28 il titolo segna -2,86% a 4,443 euro, mentre anche il Ftse Mib frena portandosi poco sopra la parità.

Borsa italiana oggi 29-11-2022 — 04:01

Borsa Milano oggi incerta, bene assicurativi, Erg positiva al debutto sul Ftse Mib

Azionario in cerca di una direzione dopo un avvio di settimana negativo e mentre si attendono soprattutto le prossime mosse delle banche centrali

continua la lettura