Finanzareport.it | Enel batte attese, saldo dividendo 2023 a luglio (date) - Finanza Report

Mer 21 Febbraio 2024 — 07:16

Enel batte attese, saldo dividendo 2023 a luglio (date)



Gli analisti confermano i giudizi positivi, titolo positivo in Borsa

enel azioni

Enel positiva in Borsa dopo risultati consolidati 2022 migliori delle attese. In arrivo a luglio il saldo del dividendo 2023 a valere appunto sull’esercizio appena archiviato.

Enel, risultati ok

Il colosso elettrico guidato da Francesco Starace ha chiuso l’anno con un utile netto ordinario di 5,4 miliardi (-3,6%), superiore alle attese degli analisti (5,173 miliardi il consensus) e alla guidance, mentre il risultato netto del Gruppo segna 1,682 miliardi (-47,3%).

Confermati i risultati diffusi con i dati preliminari: ricavi in crescita del 63,9% a 140,517 miliardi, ebitda ordinario a 19,68 miliardi (+2,5%), indebitamento finanziario netto a 60,068 miliardi (+16,2%), in linea con guidance. Si ricorda che Enel ha compiuto recentemente progressi nel suo piano di dismissioni che ha l’obiettivo di tagliare il debito.

Enel, saldo dividendo 2023

Il dividendo 2023 Enel proposto per l’intero esercizio 2022 ammonta complessivamente a 0,40 euro per azione (di cui 0,20 euro già corrisposti quale acconto a gennaio 2023), in crescita del 5,3% rispetto al dividendo complessivo di 0,38 euro dell’esercizio precedente. Il dividendo a valere sul 2023 è inoltre confermato a 0,43 euro, “ma potrebbe migliorare se le condizioni lo permettono”, ha detto l’ad Starace.

Per quanto concerne il saldo del dividendo 2023 dell’esercizio 2022, pari a 0,20 euro per azione, il Consiglio di amministrazione di Enel ne propone la messa in pagamento a decorrere dal 26 luglio 2023, con “data stacco” il 24 luglio 2023 e record date coincidente con il 25 luglio.

Giudizi dei broker

Fra le prime reazioni delle banche d’affari, gli analisti di Jp Morgan dopo hanno confermato la raccomandazione overweight su Enel con target price di 7,60 euro. Jefferies rimane buy con un prezzo obiettivo di 7 euro. Equita Sim conferma il buy puntando anche sull’outlook 23 visto “in miglioramento per il recupero del margine integrato (repricing) e la stabilizzazione dei prezzi energetici”. Inoltre, il processo di cessioni è un catalizzatore positivo, così come il rendimento dell’8,2%. Target price invariato 6,6 euro. Giudizio buy confermato anche da parte di Deutsche Bank, con prezzo obiettivo di 6,5 euro.

Positiva la reazione della Borsa, considerato che il titolo era salito anche nei giorni scorsi; alle ore 12,03 le azioni Enel avanzano di un +0,6% a 5,328 euro con il Ftse Mib a +0,55%.

bond trading 20-02-2024 — 02:40

Raccomandazioni dei broker del 20 febbraio 2024

Ecco le principali indicazioni odierne delle banche d’affari

continua la lettura
Telegram Finanza Report