Mer 08 Dicembre 2021 — 13:07

Enel, analisti di Barclays puntano su rinnovabili



Il broker lima il prezzo obiettivo ma conferma l’overweight

Enel target

Le azioni Enel proseguono il recupero in Borsa, confortate dalle indicazioni degli analisti che confermano le proprie raccomandazioni positive sul titolo, nonostante i timori legati alla nuova regolamentazione in Spagna.

Ultimi in ordine di tempo gli analisti di Barclays, che in un report sulle utilities europee hanno confermato il rating overweight su Enel, limando il target price da 9,8 a 9,7 euro (dunque con un upside molto elevato rispetto agli attuali corsi azionari).

Gli esperti della banca britannica puntano infatti sull’esposizione del gruppo guidato da Francesco Starace al tema delle energie rinnovabili.

“Enel – si legge nell’analisi – resta la nostra utility verticalmente integrata preferita nell’Europa meridionale. Nei prossimi anni, circa il 76% della nuova capacità delle rinnovabili coinvolgerà i suoi mercati chiave (Italia, Iberia, Nord e Sud America), rafforzando quindi l’integrazione verticale del gruppo”.

L’importanza delle rinnovabili viene peraltro confermata dall’operazione che ha visto Falck Renewables passare oggi al fondo infrastrutturale Iif.

Tornando al report su Enel, il broker alza inoltre leggermente le stime di Eps 2022 (+1,8% a 0,58 euro) e 2023 (+1,6% a 0,61 euro), “a seguito della
riallocazione del capitale nella crescita delle rinnovabili al Nord America (dalla Spagna)”.

Barclays prosegue: “Pensiamo che il mercato non stia valutando completamente la pipeline decennale di energie rinnovabili dell’azienda. Ci aspettiamo anche grandi progressi nella semplificazione della struttura che potrebbe portare a una ridotta esposizione alla regione”.

In Borsa alle ore 11,30 Enel +1,74% a 7,204 euro.

intesa cattolica 08-12-2021 — 10:20

Intesa Sanpaolo, ok al contratto integrativo

Accordo con i sindacati sull’armonizzazione per i dipendenti ex Ubi

continua la lettura