Lun 06 Dicembre 2021 — 23:58

Creval, opa Crédit Agricole fa il pieno a 12,50 euro per azione



Mossa decisiva dei francesi che modificano il prezzo e si assicurano l’adesione di soci chiave. La chiusura dell’offerta, ormai in discesa, slitta a venerdì

creval opa credit agricole

In zona Cesarini il Crédit Agricole ha rivisto le condizioni dell’opa sul Creval, assicurandosi l’adesione di soci chiave e a questo punto il successo dell’offerta.

Creval, opa Crédit Agricole subito a 12,50 euro per azione

In particolare, Agricole ha modificato il prezzo dell’offerta da 12,20 a 12,50 euro per azione (subito e non al raggiungimento del 90% come previsto in precedenza). La mossa è arrivata nell’ultimo giorno dell’opa, che comunque slitta di due giorni. Il prezzo nei giorni scorsi era stato già ritoccato dai 10,50 euro iniziali.

A seguito della nuova comunicazione, il periodo di adesione è automaticamente prolungato fino alle 17,30 di venerdì 23 aprile. E con la nuova scadenza, oggi è quindi l’ultimo giorno in cui si possono comprare azioni e poi consegnarle all’opa, mentre le azioni comprate domani e dopodomani non potranno essere consegnate.

Credit Agricole ha annunciato impegni di adesione alle nuove condizioni da parte della holding Dgfd dell’imprenditore francese Denis Dumont e dei fondi Alta Global, Hosking Partners, TIG Advisors e Petrus Advisers, che rappresentanto il 22,2% del capitale, più un altro 5% di azionisti. Le adesioni erano salite ieri al 22,63%.

Creval, opa in discesa

La mossa di Crédit Agricole, guidata in Italia da Giampiero Maioli, ha così fatto breccia nella nutrita pattuglia di soci ribelli del Creval.

crédit agricole giampiero maioli

Giampiero Maioli

Solo lunedì scorso l’assemblea del Credito Valtellinese aveva respinto la richiesta di Agricole eleggendo subito il nuovo cda guidato da Luigi Lovaglio. Il board neo eletto di Creval aveva poi nuovamente bollato il prezzo dell’opa come insufficiente, pur mostrando di apprezzare le lusinghe della banca offerente.

La svolta, comunicata nella notte, è maturata alla luce “dell’approccio costruttivo e del supporto all’offerta manifestato dai suddetti investitori e al fine di favore la realizzazione dell’integrazione industriale tra Creval e il gruppo Credit Agricole Italia”.

Creval, Agricole già sopra il 50%

Dgfd si è impegnata a consegnare il 5,3% del capitale. Analoghi impegni sono arrivati da Alta Global Investments (5,1%), Hosking Partners (4,6%), Tig Advisors (4,1%) e Petrus Advisers (3,1%). La quota complessiva è quindi pari al 22,2%, mentre l’Agricole ha reso noto di aver ricevuto conferma della intenzione di aderire all’offerta “da altri azionisti in relazione a un ulteriore 5% circa del capitale sociale dell’emittente”, per un 27,2% totale.

Come detto,le adesioni erano salite ieri al 22,63%.

Considerando anche le quote già detenute da Credit Agricole Italia (Cai) la partecipazione complessiva in mano all’istituto sale inoltre a circa il 52% del capitale.

La Borsa si adegua all’offerta aggiornata: alle ore 10 04 le azioni del Creval segnano +3.68% a 12,40 euro avvicinandosi al prezzo dell’opa.

unicredit fixed cash collect 06-12-2021 — 11:40

Unicredit promossa da Jp Morgan in vista di maggiori dividendi e rialzi dei tassi Bce

Il broker alza raccomandazione e target price sul titolo, quando mancano pochi giorni alla presentazione del nuovo piano

continua la lettura