Lun 18 Febbraio 2019 — 02:05

Credit Suisse multata a New York su trading forex



Dovrà sborsare 135 milioni di dollari con l’accusa di manipolazioni per aver condiviso informazioni sugli ordini dei clienti

Il Credit Suisse dovrà sborsare 135 milioni di dollari per chiudere un contenzioso con il Dipartimento dei servizi finanziari di New York. Le accuse riguardano manipolazioni sul mercato dei cambi.

I trader della banca svizzera, secondo il regolatore, sono stati impegnati in una condotta “impropria e non sicura” sul mercato dei cambi per un periodo di almeno otto anni. In particolare avrebbero manipolato gli ordini della clientela e ne avrebbero condiviso le informazioni con colleghi di altre banche coinvolti nel cosiddetto “Cartello”, vicenda che in una sorta di maxi procedimento ha visto già infliggere multe negli anni scorsi per quasi 6 miliardi di dollari.

Credit Suisse ha fatto sapere che la multa sarà messa a bilancio nel quarto trimestre fiscale, ricordando di non avere ammesso le accuse ma dicendosi lieta di avere lasciato questa storia alle spalle.

Fca news 15-02-2019 — 11:19

Fca bocciata da Banca Imi, il 2019 è molto impegnativo

La banca d’affari taglia raccomandazione e target price a causa delle guidance sotto le attese annunciate dai vertici aziendali in occasione della pubblicazione dei conti

continua la lettura