Ven 23 Agosto 2019 — 16:23

Cattolica Assicurazioni verso offerta per ramo Vita di Ubi Banca. L’ad Minali: neutrali sui Btp



La compagnia veronese prevede di portare a termine un 2019 migliore del 2018, titolo debole in Borsa

Cattolica assicurazioni

Le azioni di Cattolica Assicurazioni segnano un deciso calo a fine mattinata, risentendo più che altro degli effetti sui mercati finanziari della crisi di governo aperta ieri sera dal vice premier Salvini, mentre questa mattina il ceo Alberto Minali ha illustrato i conti del primo semestre del gruppo assicurativo veronese.

Cattolica Assicurazioni, i conti della semestrale

Cattolica ha archiviato i primi 6 mesi dell’anno con un utile netto di 61 milioni (+20,5%) e con un risultato operativo a 156 milioni (+4,3%). La raccolta complessiva segna 3,3 miliardi (+10,6%) con un aumento sia nel ramo Vita (+14,8%) sia nei Danni (+3%).

Il combined ratio si attesta al 93,4%, solvency II ratio in aumento a 165% (da 161% nel primo trimestre).

Cattolica Assicurazioni prevede di portare a termine un 2019 migliore del 2018. “Continueremo lo spostamento Danni verso il business non auto – sottolinea l’ad Alberto Minali – e cercheremo di recuperare redditività”.

Cattolica farà offerta per intero perimetro Vita di Ubi Banca

Cattolica, ha reso noto lo stesso Minali, presenterà “nelle prossime settimane un’offerta vincolante su tutto il perimetro Vita di Ubi”.

Infatti la joint venture nella bancassicurazione con il gruppo lombardo, Lombarda Vita, gestisce 8 miliardi mentre il perimetro dell’offerta è di 25 miliardi di riserve. “Sarà ben fondata su razionali economici”, ha detto il manager ex Generali, ricordando che a giugno è stata presentata la proposta non vincolante. “Oltre a questo, che è già molto per noi, non abbiamo altro in cantiere”, ha precisato.

cattolica assicurazioni minali bedoni

L’ad di Cattolica Alberto Minali con il presidente Paolo Bedoni

Btp e assicurazioni, Cattolica resta neutrale

In attesa di capire come evolverà la crisi di Governo, Cattolica intanto manterrà una posizione attendista sui titoli di Stato italiani, senza accrescere o ridurre l’esposizione. “Non siamo né long, né short”, ha detto Minali in conference call. “Siamo fermi a una percentuale di btp tra il 53 e il 54% del portafoglio e al momento non prevediamo altri cambiamenti”. Negli ultimi tempi, ha aggiunto Minali, “abbiamo comunque notato forti acquisti di Btp da parte di grandi Paesi internazionali, perché vedono l’Italia come uno dei pochi Paesi europei in grado di riconoscere rendimenti ancora buoni su scadenze medie a 5-7 anni”. Il numero uno di Cattolica ha infine spiegato che, alla luce della guidance ultra accomodante della Bce, “occorrerà abituarsi ancora per un po’ di tempo a vivere e operare in questo quadro di tassi bassi. Noi siamo comunque ben attrezzati per farlo”.

In Borsa alle ore 11,49 il titolo Cattolica Assicurazioni cede il 2,18% a 7,415 euro.

borsa italiana oggi ftse mib trading 23-08-2019 — 08:14

Borsa italiana oggi: Tenaris, Illimity, Recordati

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità

continua la lettura