Ven 23 Agosto 2019 — 16:23

Carige: trovato accordo sul piano Blackrock, aumento da 720 milioni



L’intesa, secondo indiscrezioni di stampa, è stata raggiunta dal colosso Usa e dallo Schema volontario del Fitd con la regia di Bankitalia, e fissa i dettagli dell’aumento di capitale e della conversione del bond subordinato sottoscritto dalle banche

Carige salvataggio bce news

Prende forma con un accordo il piano di salvataggio di Banca Carige targato Blackrock. L’intesa, secondo indiscrezioni di stampa, è stata raggiunta dal colosso Usa e dallo Schema volontario del Fitd con la regia di Bankitalia, e fissa i dettagli dell’aumento di capitale e della conversione del bond subordinato sottoscritto dalle banche. A seguito dell’operazione la famiglia Malacalza, che avrebbe dato il suo benestare, sarebbe diluita al 10% del capitale. In caso di via libera dall’assemblea (ma deve prima riunirsi quella del Fitd) azioni e obbligazioni Carige sarebbero presto riammesse agli scambi. Da valutare invece la reazione dei sindacati a strategie che prevedono filiali dimezzate e fino a 2.000 esuberi con tagli dello stipendio del 20% nell’ambito di potenziali accordi di solidarietà (la First Cisl attraverso il segretario Riccardo Colombani ha preso oggi le distanze, mentre è tornata a protestare la Fabi, spingendo i commissari a scrivere ai dipendenti per rassicurarli sulla portata dei tagli).

Carige, primo ok delle banche a piano Blackrock

I dettagli dell’intesa vengono riportati oggi dal quotidiano Il Messaggero, secondo cui l’accordo sarebbe maturato lo scorso 24 aprile in una riunione svoltasi in Bankitalia. Ora in vista della scadenza di metà maggio, saranno compiuti passaggi formali come le autorizzazioni definitive dei comitati investimenti degli investitori.

Lunedì prossimo si terrà invece il Comitato di gestione del Fitd per approvare la conversione dei 318,2 milioni del bond in capitale di Carige. Il via libera spetterà all’assemblea (martedì 14 maggio) chiamata a esprimersi con la doppia maggioranza che aggiunge però incertezza all’esito dell’operazione: il meccanismo prevede infatti il quorum del 90% dei depositi protetti e del 50% del numero di banche.

Obiettivo: evitare a Carige la ricapitalizzazione precauzionale come Mps

Bankitalia con il suo ruolo sta però cercando di esercitare la giusta moral suasion sulle banche per favorire la soluzione di mercato ed evitare il ricorso alla ricapitalizzazione precauzionale per Carige come quello applicato due anni fa per il salvataggio di Mps. Un’apertura inoltre è arrivata oggi dal ceo di Intesa Sanpaolo, Carlo Messina, a margine dell’assemblea del colosso bancario a Torino.

Per Carige un aumento di capitale da 720 milioni

Nel vertice in via Nazionale, cui era presente il commissario Pietro Modiano, si sarebbe delineato inoltre lo schema di massima, spiega ancora la ricostruzione del Messaggero, dell’aumento di capitale per circa 720 milioni. Il fondo interbancario convertirebbe 318,2 milioni mentre Banco Desio, che ha sottoscritto i restanti 1,8 milioni, non sarebbe ancora coinvolto.

Nelle prossime ore si dovrebbero invece affinare i dettagli con Sga sul prezzo di vendita di 1,9 miliardi di Npl per evitare rettifiche eccessive e di alzare ulteriormente la taglia della ricapitalizzazione. i prezzi vengono stimati al 21-22% del valore nominale.

Malacalza potrebbe scendere al 10% di Carige

A fronte della conversione del bond, secondo l’accordo, 2-3 investitori Usa guidati da Blackrock sottoscriverebbero un aumento di capitale per cassa intorno ai 400 milioni. All’operazione dovrebbero partecipare anche i Malacalza con 70-80 milioni.

Il nuovo assetto di Carige dipende dal prezzo di emissione delle azioni, che non dovrebbe discostarsi dal minimo consentito di 0,01 euro. A questi valori Blackrock avrebbe il 45%, il Fondo banche il 35%, Malacalza il 10% (dal 27%) e l’ultimo 10% flottante.

Assemblea tra giugno e luglio

Prevista un’opzione call di Blackrock da esercitare entro un anno, da tre anni ipotizzati inizialmente. Anche il prezzo di esercizio è stato ritoccato a favore delle banche del Fitd: da un cap (tetto massimo) iniziale in caso di rialzo del titolo del 125% anche se il valore dovesse raddoppiare, si sarebbe arrivati al 150% con un floor del 75% (era dal 50% in giù) anche con il prezzo a zero.

Quanto alla governance gli investitori avrebbero la maggioranza del cda con membri indipendenti. Il Fitdnon partecipa alla gestione mentre a Malacalza andrebbero fino a 2 posti. Ora l’intera proposta dovrà essere affinata e soprattutto portata preventivamente all’attenzione della Bce. L’assemblea dovrebbe riunirsi tra la fine di giugno e inizio luglio.

borsa italiana oggi ftse mib trading 23-08-2019 — 08:14

Borsa italiana oggi: Tenaris, Illimity, Recordati

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità

continua la lettura