Ven 23 Agosto 2019 — 16:26

Carige: ok salvataggio, dalle banche del sistema sul piatto fino a 637 milioni



Quanto ai vecchi soci, si attende ora di conoscere la posizione della famiglia Malacalza sull’aumento di capitale nell’assemblea che dovrebbe essere convocata per fine settembre

carige news salvataggio

E’ un via libera “definitivo” quello arrivato ieri dalle banche del Fitd al salvataggio di Carige, come ha detto il presidente del Fondo interbancario Salvatore Maccarone. Ora si dovrà pronunciare comunque la Bce, mentre gli istituti di credito si apprestano a mettere sul piatto una grossa fetta della manovra da 900 milioni.

Carige: l’impegno delle banche del Fitd per il salvataggio

L’impegno finanziario massimo che le banche italiane attraverso il Fondo interbancario verseranno per Carige, tra braccio volontario e obbligatorio, ammonta in particolare a 637 milioni di euro. Questo includendo la garanzia sull’eventuale inoptato della quota dell’aumento di capitale destinata agli attuali soci per 85 milioni.

Nel caso invece in cui questa somma fosse esercitata, l’esborso del Fitd per il salvataggio di Carige sarà di circa 552 milioni: si tratta dei 313 milioni che scaturiscono dalla conversione del bond subordinato in mano allo Schema Volontario del Fitd, cui si sommano altri 239 milioni.

Ccb, il “partner industriale”

Carige entrerà comunque nell’orbita di Cassa Centrale Banca (Ccb), una delle due holding del credito cooperativo, che parteciperà all’aumento con 63 milioni.

Nell’arco di due anni, l’opzione call negoziata tra il Fondo Interbancario e Cassa Centrale Banca attribuisce alla holding delle Bcc la facoltà di rilevare la quota in mano al Fondo Interbancario per 300 milioni di euro, con uno sconto del 47% circa rispetto all’impegno potenziale massimo del Fitd nell’aumento di capitale.

La manovra, oltre all’aumento da 700 milioni, comprende altri 200 milioni di un bond subordinato Tier 2 che sarà acquistato da Ccb (100 milioni), Amissima (50 milioni) e per i restanti 50 milioni da Credito Sportivo, Mcc, Cattolica, Mediolanum, Equita e Cariverona.

Malacalza presente nell’aumento per Carige?

La proposta vincolante per il salvataggio di Carige verrà ora presentata ai commissari e, da questi, inoltrata alla Bce, il cui supervisory board dovrà valutarne l’adeguatezza e autorizzare il Fitd a diventare – temporaneamente – il socio di maggioranza assoluta.

Quanto ai vecchi soci, si attende ora di conoscere la posizione della famiglia Malacalza sull’aumento di capitale nell’assemblea che dovrebbe essere convocata per fine settembre. “Ci siamo parlati. Credo che dopo le decisioni che abbiamo preso è verosimile che l’operazione possa proseguire”, ha detto Maccarone.

borsa italiana oggi ftse mib trading 23-08-2019 — 08:14

Borsa italiana oggi: Tenaris, Illimity, Recordati

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità

continua la lettura