Mar 17 Settembre 2019 — 22:05

Carige: Messina (Intesa Sanpaolo) frena su salvataggio di sistema



Il manager esclude altri contributi volontari da parte del sistema bancario. I piccoli azionisti convocano un’assemblea

carige aumento di capitale news

L’ad di Intesa Sanpaolo, Carlo Messina, ha frenato oggi su un possibile salvataggio di sistema per Carige. Un intervento delle banche del Fitd è infatti una delle ipotesi per evitare all’istituto ligure la ricapitalizzazione precauzionale dello Stato sulla falsariga di quanto avvenuto per Mps. L’altra strada è quella di una cordata privata guidata da un fondo, con Warburg Pincus che potrebbe subentrare a Blackrock dopo il voltafaccia di quest’ultimo. Ma sono solo voci e la questione Carige va per le lunghe.

Carige news: Messina (Intesa Sanpaolo) frena su operazione di sistema

Per Carlo Messina lo schema volontario del Fitd “non può avere il controllo di banche”. Quindi, precisa il numero uno di Intesa Sanpaolo, “quello che ha immaginato il fondo interbancario volontario” con la sottoscrizione del bond subordinato da circa 320 milioni “secondo me è già quello che può spesare il sistema bancario” nella vicenda Carige.

Per il manager, intervenuto a margine di un evento, non è oggi “ragionevole e nemmeno nell’interesse di nessuno che questa banca vada nel controllo del fondo interbancario. Per quanto mi riguarda in modo volontario escludo totalmente i contributi. Significherebbe portare il fondo ad avere il controllo di questa banca e questo non è sano”.

Piccoli azionisti convocano assemblea

Intanto l’associazione Piccoli Azionisti di Banca Carige ha indetto per venerdì prossimo alle ore 17 un’assemblea pubblica “per esporre analisi e considerazioni” sugli ultimi sviluppi del dossier. “Il susseguirsi di cifre sempre al rialzo per quanto riguarda l’aumento di capitale, il ridursi del numero dei soggetti interessati e infine la rinuncia di Blackrock hanno introdotto ulteriori elementi di riflessione, incertezza e preoccupazione”.

Per questo l’assemblea, “è estesa agli iscritti della Associazione ma anche a azionisti, soci rilevanti, istituzioni e ai sindacati della Banca”. L’obiettivo dell’assemblea, secondo il presidente dell’associazione Silvio De Fecondo, è “evitare che si attui un ennesimo esproprio ai danni di chi in questi anni ha già molto patito e contribuito alle sorti della Banca, i piccoli azionisti”.

Carige assemblea Malacalza 17-09-2019 — 10:24

Carige: in campo Malacalza, raggiunto quorum assemblea

Ora il voto appeso alla scelta del principale azionista: basterebbe la sua astensione a far saltare il piano

continua la lettura