Mer 04 Agosto 2021 — 11:30

Carige a un passo dalla riammissione in Borsa



Il via libera della Consob sarebbe questione di giorni. Azionisti in attesa

carige guido

Carige a un passo dalla riammissione in Borsa. Il via libera della Consob, dopo due anni e mezzo di attesa per gli azionisti della banca ligure, sarebbe atteso “a giorni”, secondo indiscrezioni riportate oggi dal quotidiano La Stampa.

I tempi sono coerenti con i rumors emersi lo scorso febbraio sull’attivazione della procedura per il ritorno in Borsa delle azioni Carige.

All’epoca infatti veniva indicata come realistica l’ipotesi di una riammissione in Borsa di Carige entro l’estate.

Il titolo della banca ligure fu sospeso nel gennaio 2019 in concomitanza con il commissariamento Bce.

Carige è oggi controllata dal Fitd che l’ha messa sul mercato per una potenziale fusione.

Il prospetto consegnato alla Consob è stato messo a punto assieme all’avvocato Vittorio Lupoli dello studio legale Bonelli Erede.

 consob

La Stampa scrive che l’operazione potrebbe concretizzarsi in settembre.

Il ritorno agli scambi interessa una platea di piccoli e grandi azionisti rimasti ai margini dopo che con l’ultimo aumento di capitale il Fondo Interbancario è salito a ridosso dell’80%.

Dopo l’addio di Ccb, la ricerca di un partner è entrata nel vivo. Nelle ultime settimane diversi soggetti avrebbero mostrato interesse, tra questi due banche italiane – Banco Bpm e Credem – avrebbero firmato l’accordo di riservatezza per accedere alla data room.

Intanto Banca Carige, prima in Italia e fra le prime in Europa, ha concluso la cartolarizzazione di un portafoglio di crediti di elevato standing (assistiti da garanzia Mcc) tali da poter rientrare nelle definizioni Esg (Environment, Social and Corporate Governance), così come certificato dal terzo verificatore Iss.

In particolare è stato ceduto un portafoglio di crediti per un valore lordo contabile pari a circa 383 milioni, con emissione, in contropartita, di due differenti classi di titoli. La prima, per un ammontare di 320 milioni, è rappresentata da una tranche senior, corrispondente a circa l’83,0% del valore lordo contabile, alla quale sono stati attribuiti i rating investment grade A3 da Moody’s e A da S&P. La seconda è una tranche junior da 62,7 milioni di euro. I titoli senior ed i titoli junior hanno cedola rispettivamente pari a 0,40% e 3,0%, saranno inizialmente sottoscritti e trattenuti dagli originator Banca Carige e Banca Monte Lucca.

borsa italiana oggi 04-08-2021 — 08:13

Borsa italiana oggi: Poste, Nexi, Intesa Sanpaolo, Bper

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi positiva

continua la lettura