Dom 27 Settembre 2020 — 19:43

Btp Italia Covid, tasso minimo sopra le attese



Il Mef punta a fare breccia fra i risparmiatori grazie al rendimento e al chiaro obiettivo anti-coronavirus

btp futura

Il ministero del Tesoro ha comunicato oggi che il tasso minimo garantito della sedicesima emissione del Btp Italia, al via da lunedì 18 maggio, è fissato all’1,40% lordo. Il tasso definitivo sarà invece stabilito con successiva comunicazione all’apertura della quarta giornata di emissione, nella mattinata di giovedì 21 maggio e potrà essere confermato o rivisto al rialzo rispetto a quello oggi comunicato.

Btp Italia, tasso minimo sopra attese

Il tasso minimo garantito del nuovo Btp Italia in versione Covid, nel senso che il titolo è destinato a finanziare le misure varate dal governo nell’ambito dell’emergenza coronavirus, è quindi sostanzialmente in linea con i livelli del Btp a 5 anni sul mercato secondario. Ma è anche leggermente superiore alle previsioni di rendimento degli analisti che si collocavano in un range dell’1,2-1,3%.

Inoltre va aggiunta l’inflazione. Il titolo, con godimento 26 maggio 2020 e scadenza 26 maggio 2025, è infatti un Btp indicizzato al tasso di inflazione italiana (Indice FOI, senza tabacchi), con cedole corrisposte ogni 6 mesi insieme alla rivalutazione del capitale per effetto dell’inflazione dello stesso semestre.

Anti-coronavirus

Sul fronte della domanda, l’ultima emissione dello scorso ottobre 2019, di durata 8 anni, vide un boom degli ordini finali a 6,75 miliardi, spuntando un tasso definitivo dello 0,65%.

Il rendimento decisamente più elevato, a fronte della durata più breve, assieme al chiaro obiettivo di un Btp Italia anti-Covid e anche per il premio fedeltà raddoppiato, sono fattori che potrebbero far breccia nella platea degli investitori retail, almeno nelle intenzioni di Via XX Settembre.

Prima fase

La Prima Fase del periodo di collocamento, dedicata a risparmiatori individuali ed affini, si svolgerà dal prossimo lunedì 18 maggio fino a mercoledì 20 maggio 2020, senza possibilità di chiusura anticipata. Quest’ultima è una delle novità principali dell’emissione. Il codice Isin del titolo per questa Prima Fase è IT0005410904.

Per coloro che sottoscriveranno il titolo in questa fase e lo deterranno fino a scadenza, quindi per l’intera durata dei 5 anni, è previsto un premio fedeltà doppio rispetto alle precedenti emissioni, pari all’8 per mille del capitale investito. Ciò, spiegano al Mef, in ragione della speciale destinazione di questa sedicesima emissione del Btp Italia “che sarà interamente destinata a finanziare i recenti provvedimenti del Governo per fronteggiare l’emergenza Covid-19, incluso il DL Rilancio approvato dal Consiglio dei ministri mercoledì scorso, e sostenere la sanità, la tutela dell’occupazione e gli interventi per le imprese”.

Btp Italia online

Per la sottoscrizione del Btp Italia, oltre a recarsi in banca o all’ufficio postale, si ricorda che è possibile anche l’acquisto online mediante il proprio home-banking o mediante nuove modalità di prenotazione offerte dagli istituti bancari per tenere conto della particolare situazione determinata dalle misure di contenimento di questi mesi.

La seconda Fase, dedicata agli investitori istituzionali, avrà luogo nella giornata di giovedì 21 maggio dalle ore 10 alle 12.

L’emissione avrà luogo sul Mot di Borsa Italiana attraverso Banca Imi, Bnp Paribas, Mps Capital Services Banca per le Imprese e UniCredit. Sul sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze (www.mef.gov.it/btpitalia) sono presenti tutti i documenti che illustrano sia le modalità di collocamento e distribuzione del titolo che le modalità di calcolo della cedola e della rivalutazione del capitale.

banco bpm credit agricole 25-09-2020 — 11:43

Banco Bpm, spunta la pista Crédit Agricole

Il titolo prosegue la sua corsa nonostante le smentite dei francesi. L’istituto resta comunque il possibile obiettivo di una prossima operazione di fusione bancaria

continua la lettura