Lun 26 Ottobre 2020 — 08:32

Bper e Popolare Sondrio chiudono su Arca e incrementano le quote



Il deal era atteso, ma mette fine a una vicenda che si protrae da quasi due anni ossia da quando Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza erano finite in liquidazione

Arca bper sondrio

Bper e la Banca Popolare di Sondrio hanno rilevato il 40% circa di Arca Sgr in capo alle ex banche venete per 137,9 milioni di euro.

Il deal era atteso, ma mette fine a una vicenda che si protrae da quasi due anni ossia da quando Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza erano finite in liquidazione coatta amministrativa, a metà 2017, e le rispettive quote della Sgr nelle mani dei commissari liquidatori.

Bper, che rafforza la presa su Arca, completa inoltre il filotto di acquisizioni che l’ha vista nei giorni scorsi aggiudicarsi Unipol Banca per 220 milioni e il restante 49% di Banco di Sardegna, cedendo inoltre allo stesso gruppo Unipol 1,3 miliardi di Npl.

L’ad Vandelli, preannunciando a sua volta l’operazione su Arca Sgr, aveva definito l’acquisto una grande opportunità per Bper e la Popolare di Sondrio, che sono già azionisti dell’asset manager, aspettandosi dall’operazione un impatto sul capitale molto basso.

Arca Sgr, il prezzo concordato da Bper e Sondrio

Per Bper l’esborso previsto è di 83,8 milioni, per Bp Sondrio di circa 54 milioni.

A seguito dell’operazione, le quote di Bper Banca e Banca Popolare di Sondrio in Arca Holding saranno rispettivamente pari al 57,06% ed al 36,83%.

Quanto all’impatto patrimoniale, gli analisti di Equita stimano “circa 10 punti base per Bper” e “8 punti base per la Popolare di Sondrio”. La Sim milanese pone inoltre l’accento sul “razionale strategico e industriale” dell’operazione, in quanto “permette di accelerare la crescita di Arca e di valutare, in prospettiva, l’ingresso di nuovi soci con eventuale quotazione favorendo l’ulteriore sviluppo della società”.

Bper e PopSo sono tra i soci fondatori di Arca Sgr, creata nell’ottobre del 1983 dalle originarie 12 banche popolari azioniste, alle quali, nel corso degli anni, si sono aggiunti altri istituti di credito e società
finanziarie pure nel ruolo di soggetti collocatori.

Fra gli obiettivi dell’acquisizione del 39,99%, una nota cita l’intenzione di “valorizzare Arca Sgr come player di riferimento nel settore dell’asset management”; favorire il rafforzamento della partecipazione dei soci di minoranza di Arca Holding; sviluppare la capacità distributiva e industriale di Arca, “anche valutando la possibilità di ampliamento della compagine azionaria di Arca Holding a soggetti che possano contribuire allo
sviluppo dei canali distributivi”.

A fine dicembre 2018 Arca conta 30,7 miliardi di masse complessive in gestione.

In Borsa la reazione è mista: le azioni Bper alle ore 9,17 avanzano dello 0,53% a 3,399 euro, Bp Sondrio -0,24% a 2,482 euro, per un’operazione evidentemente già scontata.

borsa italiana oggi 26-10-2020 — 08:25

Borsa italiana oggi: Bper, Cattolica, Technogym, As Roma

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi negativa

continua la lettura