Gio 21 Marzo 2019 — 11:36

Borsa, Piazza Affari ok in attesa dati Usa



In Europa svetta Londra, ma è giallo sul crollo di stanotte della sterlina. Continua il rally del petrolio

Borse europee incerte nell’attesa dei dati sull’occupazione Usa di settembre che saranno pubblicati nel pomeriggio. A Milano il Ftse Mib, dopo un paio di cambi di direzione, avanza in questo momento dello 0,35% a 16.549 punti.

Più debole il resto d’Europa che vede Francoforte cedere lo 0,2%, Parigi -0,14%, Madrid -0,4%. Svetta invece Londra (+0,50%) sulle ali di un nuovo indebolimento della sterlina, dopo che nella notte fra l’altro si è visto un tonfo repentino (flash crash) della divisa britannica, precipitata contro dollaro di circa il 10% in due minuti. Qualche ordine di vendita ha fatto scattare stop-loss a raffica, ma l’origine dell’episodio rimane misteriosa. Sta di fatto che poi la sterlina ha recuperato gran parte del terreno perduto. Ora si attesta a 1,2433 dollari (-1,4%).

Il dollaro si rafforza intanto anche contro euro, con la moneta unica scambiata a 1,1116 (-0,3%).

Non si arresta la corsa del petrolio, con il Wti orami sopra 50 dollari e il Brent che punta i 53 dollari al barile. Entrambi i benchmark sono in rialzo stamani dello 0,5%. Non ce la fa invece a risollevarsi l’oro, con il prezzo spot che segna in questo momento 1.254,11 dollari l’oncia, invariato.

A Piazza Affari rimbalza Mps (+3,3% sopra 0,17 euro) dopo le forti vendite dei giorni scorsi sui timori per l’esecuzione del piano di risanamento. Nel comparto bene anche Banco Popolare (+1,9%) e Bpm (1,4%) in vista delle assemblee di metà mese chiamate a sancire la fusione tra i due istituti.

In buon rialzo anche Leonardo-Finmeccanica (+2% a 10,13 euro). A spingere il titolo sono indiscrezioni di stampa. Secondo l’edizione cartacea del Sole 24 Ore Airbus ha offerto 1,1 miliardi per la partecipazione del 25% di Leonardo-Finmeccanica in Mbda, società missilistica di cui Airbus e Bae hanno il 37,5% a testa. Il ceo Moretti, che considera quella partecipazione non strategica, sarebbe invece interessato a rilevare il 50% di Atr detenuto da Airbus per salire al 100%. Gli analisti di Equita non escludono uno scambio.

In fondo al listino c’è invece Luxottica (-1,6% a 40,49 euro) dopo che gli analisti del Credit Suisse hanno limato il target price sul titolo a 50 euro da 52 euro per azione, citando la debolezza del mercato Usa. Il giudizio del broker resta comunque Outperform.

mps news 20-03-2019 — 10:18

Mps: petitum da cause legali balza a 5 miliardi. Diamanti, altro sequestro

Torna a crescere il contenzioso. Sul caso dei diamanti, fra le righe del bilancio spunta un secondo ordine di sequestro preventivo

continua la lettura