Gio 29 Ottobre 2020 — 05:22

Banco Bpm, da Mediobanca ipotesi fusione inversa con Crédit Agricole



Gli analisti alzano la raccomandazione sulla banca di Piazza Meda da underperform a neutral, con un target price di 1,65 euro comunque più basso degli attuali corsi azionari

banco bpm mediobanca credit agricole

Non si fermano le indiscrezioni su una possibile fusione tra Banco Bpm e Crédit Agricole: oggi è Mediobanca a valutare l’impatto di una simile operazione, alzando nel frattempo la raccomandazione sulla banca di Piazza Meda da underperform a neutral, con un target price di 1,65 euro comunque più basso degli attuali corsi azionari.

Banco Bpm: focus Mediobanca su nozze con Crédit Agricole

Secondo le recenti indiscrezioni di stampa Banco Bpm e Crédit Agricole avrebbero avviato contatti ai più alti livelli per studiare una fusione.

Banco Bpm è stato inoltre accostato dai rumors a Unicredit, ma il ceo di Piazza Gae Aulenti, Jean Pierre Mustier, ha più volte smentito l’interesse dell’istituto a partecipare alla nuova fase di M&A bancario innescato da Intesa Sanpaolo con l’operazione su Ubi.

Secondo Mediobanca un takeover da parte di Unicredit su Banco Bpm sarebbe da escludere, mentre analoga operazione da parte dei francesi potrebbe invece incontrare “notevoli resistenze”.

Banco Bpm-Agricole, ipotesi fusione inversa

Gli analisti di Piazzetta Cuccia ipotizzano così uno scneario diverso che passa da un reverse merger (fusione inversa) degli asset italiani del Credit Agricole in Banco Bpm. In questo caso sarebbe l’istituto guidato da Giuseppe Castagna a comprare in azioni Crédit Agricole Italia, mentre il gruppo francese diventerebbe l’azionista di controllo della nuova entità. La quota dipenderebbe dalle valutazioni degli asset italiani di Crédit Agricole e da quelle del Banco Bpm.

Vengono stimate sinergie per 200 milioni. Intanto Mediobanca ha alzato la raccomandazione su Banco Bpm da underperform a neutral con un target price di 1,65 euro, livello a metà tra 1,25 euro, prezzo corretto per l’istituto stand alone, e 2 euro nel caso dell’operazione straordinaria ipotizzata.

In Borsa alle ore 12,53 Banco Bpm +0,24% a 1,674 euro con il Ftse Italia Banche oggi poco mosso.

borsa milano coronavirus 28-10-2020 — 10:33

Borsa affossata da paura del Covid. Giù Bper, recupera Saipem

Timori legati alla seconda ondata di coronavirus e ai lockdown anche parziali che rischiano di abbattersi nuovamente sull’economia, mettendo in discussione la ripresa

continua la lettura