Mar 11 Agosto 2020 — 09:20

Banco Bpm, approvata lista cda. Ticket Castagna-Tononi



Otto i nomi confermati, con la nuova squadra si guarda soprattutto al dossier fusioni

banco bpm statuto

Luce verde del cda di Banco Bpm alla lista di nomi da sottoporre all’assemblea del prossimo 4 aprile per il rinnovo del consiglio. Nella lista del cda, selezionata con l’ausilio di Egon Zehnder, compare Massimo Tononi che sarà il nuovo presidente, con Mauro Paoloni destinato a diventare l’unico vicepresidente. Giuseppe Castagna come ampiamente atteso viene confermato amministratore delegato.

Banco Bpm, cda approva la lista

Nel corso della riunione il cda ha esaminato la relazione dell’advisor Egon Zehnder che, da un lato, ha valutato gli amministratori uscenti disponibili a ricandidarsi, stilando una classifica, e dall’altro ha individuato una serie di profili esterni in grado di arricchire le competenze del consiglio, superare la valutazione di idoneità che spetta alla Bce e raccogliere il gradimento degli investitori istituzionali.

La rosa, a cui spettano dodici posti se sarà maggioritaria in assemblea, conferma uno “zoccolo duro” di otto consiglieri (oltre a Castagna e Paoloni, Maurizio Comoli, Carlo Frascarolo, Giulio Pedrollo, Costanza Soffientini, Mario Anolli e Costanza Torricelli) a cui si affiancano, Tononi, Marina Mantelli, Luigia Tauro ed Eugenio Rossetti.

Due posti spetteranno alla lista di minoranza più votata mentre uno sarà riservato ai rappresentanti dei dipendenti.

Ticket Castagna-Tononi

La rosa di quindici candidati conferma l’amministratore delegato Giuseppe Castagna e candida Massimo Tononi alla presidenza, dopo che Carlo Fratta Pasini ha comunicato la sua indisponibilità a un nuovo mandato.

Mauro Paoloni, con Guido Castellotti e Maurizio Comoli uno dei tre attuali vicepresidenti, sarà vicepresidente unico.

Banchiere cresciuto in Goldman Sachs, assistente personale di Romano Prodi all’Iri, sottosegretario al Mef con Tommaso Padoa-Schioppa e poi presidente di Borsa Italiana e Mps, Tononi, è stato ritenuto l’uomo giusto per superare i bilanciamenti territoriali che hanno caratterizzato il primo triennio di vita del Banco, nato nel 2017 dalla fusione tra Bpm e il Banco Popolare.

Sarà fusione tra Banco e Ubi?

Ma la figura di Tononi, sia per la sua vasta rete di relazioni sia per l’esperienza in campo M&A, viene associata anche a potenziali operazioni di risiko nella nuova fase di consolidamento prevista per le banche di medie dimensioni.

Castagna non ha mai fatto mistero di guardare a Ubi Banca, nonostante una recente frenata in un’intervista, mentre anche Goldman Sachs ha messo in evidenza come le nozze tra i due istituti sarebbero quelle in grado di garantire le maggiori sinergie di costo.

Intanto oggi gli analisti di Deutsche Bank hanno limato il target price di Banco Bpm da 2,50 a 2,40 euro confermando la raccomandazione buy.

In Borsa le azioni Banco Bpm finiscono nel mirino dei realizzi: alle ore 9,42 il titolo segna -1,84% a 2,03 euro, con il Ftse Italia Banche a -0,74%.

borsa italiana oggi 11-08-2020 — 08:25

Borsa italiana oggi: Telecom, Fca, B. Intermobiliare

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità

continua la lettura