Mar 28 Giugno 2022 — 22:53

Banche italiane: nuovi target price, due promozioni per Bper e Mps, buy confermati su Unicredit e Banco Bpm



Jefferies e Deutsche Bank rivedono le valutazioni nel proprio universo di copertura del comparto bancario italiano

articolo 119 Testo unico bancario

Banche italiane sotto la lente di due broker che hanno formulato nuovi target price, confermando in gran parte le proprie raccomandazioni, fatta eccezione per un paio di upgrade (rispettivamente Bper e Mps).

Ad accendere i fari sulle banche italiane, rivedendone i target price, sono stati oggi gli analisti di Jefferies e Deutsche Bank. Entrambi i broker confermano la preferenza per Unicredit e Banco Bpm, nel proprio universo di copertura del comparto bancario italiano.

Jefferies inoltre ha promosso Bper da hold a buy, e ne ha alzato il prezzo obiettivo da 2,70 a 3 euro.

Inoltre gli analisti di Jefferies hanno ritoccato il target price sulle azioni Unicredit da 19 a 20 euro, confermando il buy; stesso giudizio su Banco Bpm, con target che passa da 4,50 a 5 euro.

Jefferies ha infine rivisto il prezzo obiettivo su Intesa Sanpaolo da 2,70 a 3 euro, confermando la raccomandazione hold.

Da parte sua Deutsche Bank ha promosso Banca Monte dei Paschi di Siena (Mps) da sell a buy con target che passa da 0,75 a 0,90 euro.

Deutsche Bank migliora il prezzo obiettivo su Unicredit dopo i recenti risultati 2021 migliori delle previsioni da 17 a 18,60 euro, confermando il buy; stesso rating per Banco Bpm il cui target viene alzato da 3,40 a 4,10 euro.

Infine Deutsche Bank allarga la sua visuale a Finecobank, su cui viene confermato il giudizio hold con target rivisto da 16,70 a 16,90 euro; e a Mediobanca con prezzo obiettivo che passa da 10,90 a 11,20 euro, rating hold confermato.

tim labriola 28-06-2022 — 10:02

Tim, 20mila dipendenti confluiranno nella rete: rumors

Indiscrezioni in vista del piano che sarà svelato il 7 luglio

continua la lettura