Mar 19 Marzo 2019 — 01:21

Banca Intermobiliare resta di Attestor



Il Consiglio di Stato respinge il ricorso del gruppo lussemburghese Barents escluso dai commissari liquidatori di Veneto Banca

Banca Intermobiliare (Bim) resta al fondo Attestor. Almeno per il momento. Il Consiglio di Stato ha infatti respinto il ricorso di Barents, il gruppo di riassicurazione lussemburghese scartato nella gara per aggiudicarsi l’asset della ex Veneto Banca.

Il Consiglio di Stato ha decretato che il caso è di competenza del giudice ordinario e non di quello amministrativo, poiché gli atti contestati hanno “natura privatistica” e sono stati “emanati nel corso delle procedure di vendita nell’ambito della liquidazione coatta amministrativa”.

In sostanza è stato confermato l’analogo verdetto del Tar del Lazio, cui Barents si era rivolta impugnando la vittoria del fondo inglese.
Barents aveva subito contestato l’assegnazione della gara, accolta negativamente anche dal mercato per un prezzo considerato eccessivamente a sconto. Secondo la società di Lussemburgo il procedimento di cessione si sarebbe dovuto concretizzare con una procedura “aperta concorrenziale, non discriminatoria dell’offerta d’acquisto” perché nel frattempo la banca è stata salvata grazie all’intervento di soldi pubblici.

Banca Intermobiliare in particolare è stata ceduta a Trinity, un veicolo del fondo Attestor, sulla base di un accordo con i commissari liquidatori di Veneto Banca che valuta la private bank torinese meno di 100 milioni. All’indomani dell’intesa, il titolo era crollato di oltre il 40% in quanto il mercato si aspettava per Bim un’offerta fino a 150 milioni.

Allianz 18-03-2019 — 11:10

Allianz mette nel mirino DWS, l’asset manager di Deutsche Bank

La possibile fusione tra Deutsche Bank e Commerzbank creerebbe un campione nazionale del credito e, indirettamente, anche un campione delle gestioni patrimoniali. E’ questo il fine ultimo del gruppo assicurativo nel caso di passi concreti con DWS

continua la lettura