Dom 26 Settembre 2021 — 01:45

Azioni Stellantis ammesse su Eurostoxx, analisti apprezzano acquisizione Usa



Titolo in recupero a Piazza Affari nonostante il crollo delle immatricolazioni italiane ad agosto

stellantis target price

Azioni Stellantis in recupero a Piazza Affari dopo la debolezza delle ultime sedute dovuta alle preoccupazioni per l’approvvigionamento di microchip e alle ripetute chiusure degli stabilimenti per far fronte alla carenza dei semiconduttori.

Azioni Stellantis approdano all’Eurostoxx

Stellantis oggi finisce sotto i riflettori essenzialmente per due notizie positive: l’acquisizione di una società di finanziamento auto negli Stati Uniti, First Investors, ma anche l’ammissione a un indice benchmark come l’Eurostoxx 50.

Stellantis entra nel paniere dell’indice Euro Stoxx 50 al posto di Amadeus IT, società tecnologica operante nel mercato dei viaggi e turismo. La revisione periodica porta anche al ritorno di BBVA appena un anno dopo la retrocessione della banca spagnola. Esce invece l’utility Engie. E ancora entrano Santander e Deutsche Post, mentre escono Safran e National Grid.

Intanto a Piazza Affari il titolo Stellantis non sembra scontare più di tanto il crollo delle immatricolazioni in Italia, dove il gruppo ha registrato un calo del 36,3% nel mese di agosto, contro il -27,3% del mercato. Negli otto mesi le immatricolazioni della società guidata dal ceo Carlos Tavares e presieduta da John Elkann, risultano in crescita del 31,3% sullo stesso periodo dell’anno scorso.

Stellantis, analisti apprezzano acquisizione First Investors

Nella notte inoltre Stellantis ha annunciato l’acquisizione di Fifs Holdings Corp., capofila di First Investors Financial Services Group, società di finanziamento auto indipendente leader negli Stati Uniti, da un gruppo di investitori guidato da Gallatin Point che include affiliate di Jacobs Asset Management. L’acquisizione da circa 285 milioni di dollari sarà regolata interamente per contanti ed è soggetta a rettifica legata alla chiusura di bilancio e all’esercizio di alcune opzioni.  L’obiettivo strategico di Stellantis è quello di creare una propria società finanziaria negli Usa per sostenere le vendite.

Per gli analisti di Equita (raccomandazione buy con un target price di 23 euro) la notizia è positiva in quanto il business finanziario è molto profittevole e “Stellantis è l’unica delle big 3 americane a non farlo in maniera autonoma”. Già nel 2018 l’ad di Fca Sergio Marchionne aveva ipotizzato un cambio di strategia, ricirda il broker, tramite “l’assunzione del pieno controllo della collaborazione esistente con Santander (che finanzia circa un terzo delle vendite) o la costruzione ex novo di una nuova società finanziaria captive”.

A proposito della partnership avviata nel 2013 con Santander, gli esperti di Equita ipotizzano che “lo scenario più probabile possa essere il mancato rinnovo a scadenza (febbraio 2023)”. In ogni caso “pur non escludendo revisioni anche in Europa dove convivono joint venture con Crédit Agricole (Fca) e Santander e Bnp Paribas (Psa), non ci aspettiamo cambiamenti a breve della strategia”.

In Borsa alle ore 12,04 le azioni Stellantis segnano +0,77% a 16,97 euro, con il Ftse Mib sulla parità.

azioni Carige 24-09-2021 — 10:04

Carige, la Bce torna in pressing ma Genova ora punta su fusione a tre

Francoforte avrebbe chiesto al Fitd un piano alternativo alla ricerca di un partner

continua la lettura