Mer 02 Dicembre 2020 — 16:12

Azioni Mps positive, ennesimi rumors su Unicredit



Il titolo non risente dell’intonazione negativa del mercato e di un taglio del target price da parte di Morgan Stanley

mps ruocco

Azioni Mps positive questa mattina in Borsa nonostante l’intonazione negativa del mercato e il taglio del target price da parte di Morgan Stanley a 1,20 euro, al di sotto degli attuali corsi azionari.

Mps, ancora rumors su fusione con Unicredit

A sostenere le azioni Mps sono ennesimi rumors su una potenziale fusione con Unicredit, sebbene la linea ufficiale della banca milanese sia da qualche tempo il “no M&A” a proposito del consolidamento iniziato da Intesa Sanpaolo con l’opas su Ubi.

Tuttavia, secondo quanto riporta oggi il quotidiano MF, Unicredit sarebbe attratta dai benefici fiscali messi in campo dalla manovra che per Mps ammonterebbero almeno a 3 miliardi, una dote che dovrebbe appunto agevolare eventuali fusioni.

Contenzioso legale

Il giornale poi sostiene che il maxi contenzioso legale del Monte dei Paschi di Siena, nell’ordine dei 10 miliardi, potrebbe interamente passare allo Stato tramite Fintecna, controllata di Cdp.

Sarebbe per questo che, in base alla ricostruzione, “dall’inizio di ottobre il team di m&a di piazza Gae Aulenti guidato da Andrea Maffezzoni e i tecnici del Tesoro supervisionati dal direttore generale Alessandro Rivera dialogano intensamente” mentre nell’ultima “si sarebbero registrati progressi degni nota, anche alla luce degli incentivi messi sul tavolo dal Tesoro”, attualmente primo azionista sopra il 68% della banca senese.

Mps, target price di Morgan Stanley scende a 1,20 euro

Intanto nuovo faro degli analisti sulle azioni Mps: dopo Goldman Sachs, che in un report sulle banche italiane ha tagliato il prezzo obiettivo sul titolo, Morgan Stanley ha limato il target da 1,30 a 1,20 euro, confermando il rating equal-weight.

In Borsa alle ore 10,44 Mps +1,62% a 1,255 euro; Unicredit -1,11% a 8,411 euro, con ul Ftse Italia Banche a -9,91%.

azioni Eni 02-12-2020 — 11:39

Azioni Eni, analisti Jp Morgan alzano target price ma restano cauti

Per il broker la ripresa della domanda sarà probabilmente irregolare, ma un “super ciclo” per il settore è all’orizzonte

continua la lettura