Mar 26 Maggio 2020 — 23:40

Azioni Mps, per Goldman Sachs valgono meno di 1 euro



Il broker mette in guardia dalle maggiori rettifiche sui crediti e tagli anche il prezzo obiettivo di Banco Bpm. Alzato invece il target di Unicredit

azioni mps

Azioni Mps deboli oggi in Borsa, in linea con il comparto bancario, in una seduta di consolidamento dopo il recupero dei giorni scorsi. Ma restano incognite sull’impatto del coronavirus, che secondo gli analisti di Goldman Sachs si tradurrà in maggiori rettifiche sui crediti per le banche italiane, minori ricavi da commissioni e utili in calo. La banca americana in un report ha così tagliato il target price sulla Banca Monte dei Paschi di Siena, così come su Banco Bpm, ma ha alzato il prezzo obiettivo su Unicredit (unica di cui non vengono modificate le stime di eps). Confermate tutte le raccomandazioni.

Azioni Mps, target di Goldman Sachs scende sotto 1 euro

“In aggregato, per tutte le banche domestiche (Intesa Sanpaolo, Banca Mps, Banco Bpm, Ubi Banca e Bper) adeguiamo le nostre stime sugli utili, per riflettere principalmente maggiori perdite sui prestiti e minori entrate per commissioni”, si legge nel report di Goldman Sachs.

In particolare, le stime sull’utile per azione (eps) vengono tagliate dell’8% in aggregato nell’orizzonte 2020-2024 per “riflettere rettifiche più elevate sui crediti nel 2020 e nel 2021 e un ritorno più lento alla normalità successivamente”.

Il target price su Mps passa da 1,05 a 0,95 euro per azione, mentre viene confermata la raccomandazione neutral.

Mps, trimestrale attesa in rosso

Per Mps, “come risultato dei cambiamenti sopra descritti, abbassiamo le nostre previsioni di Eps di circa il 26%/49%/58% rispettivamente per gli esercizi 2020/2021/2022 e del 28% sul 2021-24 in aggregato”, spiega la banca americana.

Guardando ai conti del primo trimestre, gli analisti di Goldman Sachs si aspettano accantonamenti totali per 250 milioni nel periodo, destinato a concludersi con una perdita netta di 33 milioni, una previsione migliore comunque rispetto alle stime di consensus per un rosso di 96 milioni. I ricavi secondo la banca americana dovrebbero calare dell’8% su anno a 738 milioni, una stima in linea con quella del consenso degli analisti (739 milioni). La trimestrale Mps sarà presentata giovedì prossimo 7 maggio.

Unicredit la preferita, Banco Bpm resta buy

Nello stesso report Goldman Sachs alza invece il prezzo obiettivo su Unicredit da 10,70 a 11,20 euro confermando l’inserimento in Conviction buy list; la banca guidata da Jean Pierre Mustier, che recentemente ha svelato maggiori rettifiche sui crediti per 900 milioni nel secondo trimestre, è l’unica di cui non vengono tagliate le stime di eps.

Su Banco Bpm viene tagliato il target da 1,85 a 1,60 euro, confermando il giudizio buy. Goldman non effettua invece la copertura sulle altre banche citate.

In Borsa alle ore 13,57 le azioni Mps segnano -0,89% a 1,1150 euro, in una giornata comunque di forti realizzi sul comparto che vedono le big come Unicredit e Intesa Sanpaolo cedere oltre il 4% e l’indice di settore a -3,8%.

mps rovellini 26-05-2020 — 10:47

Mps, il cfo Rovellini lascia con destinazione Banco Bpm

Il direttore finanziario in partenza con destinazione Milano. L’ad Bastianini avrebbe proposto due nomi per la successione

continua la lettura