Mer 26 Giugno 2019 — 12:51

Atlantia, per Salvini salverà Alitalia ma la società smentisce: nuova proroga o si chiude?



In cambio del suo impegno la holding di Autostrade per l’Italia potrebbe ottenere lo stop del progetto di revoca della concessione autostradale, lo sblocco degli investimenti sulla Gronda e il ritocco delle tariffe

alitalia news

Atlantia, secondo quanto ha rivelato il vice premier Salvini, sarà il cavaliere bianco di Alitalia. Ma la società “targata” Benetton smentisce. Secondo indiscrezioni di stampa invece il governo avrebbe rotto gli indugi, come confermato dalle recenti aperture del Movimento 5 Stelle, finora protagonista di una crociata contro la holding di Autostrade in seguito al tragico crollo del Ponte Morandi a Genova. Mancherebbe solo l’ok del ministro e vice premier Di Maio e Atlantia avrebbe così un ruolo al fianco delle Fs nella cordata della nuova Alitalia, con l’americana Delta come partner industriale.

Atlantia per Salvini “partner naturale” di Alitalia

Secondo Salvini, intervenuto ieri sera su Rai 1 a “Porta a Porta”, Atlantia è il “partner naturale” di Alitalia e una soluzione sarà annunciata nelle prossime ore.

L’ingresso dei Benetton, che si sono resi disponibili a fronte di uno stallo dei negoziati che dura da mesi, come è noto ha una contropartita. Atlantia non aveva fatto mistero di aspettarsi in cambio del suo impegno un ammorbidimento del governo sull’importante dossier delle concessioni autostradali.

La holding di Autostrade per l’Italia potrebbe ottenere lo stop del progetto di revoca della concessione autostradale, lo sblocco degli investimenti sulla Gronda e il ritocco delle tariffe.

La smentita di Atlantia

Questa la smentita di Atlantia, con un nuovo richiamo però ai “numerosi e complessi fronti”, espressione che potrebbe riferirsi ancora al tema delle concessioni e all’oggetto di possibili trattative. “In relazione ad alcune indiscrezioni pubblicate oggi da organi di stampa Atlantia ribadisce che sulla vicenda Alitalia la sua posizione non è cambiata rispetto alle ripetute dichiarazioni pubbliche del ceo Giovanni Castellucci. Nessun fondamento quindi possono avere notizie circa presunti accordi, ancorchè preliminari, per una eventuale partecipazione alla newco Alitalia. Pur essendo molto attenta al futuro di Alitalia in considerazione della sua importanza per Aeroporti di Roma attualmente Atlantia è già impegnata in Italia su numerosi e complessi fronti”.

Alitalia: il 15 giugno la scadenza, nuova proroga o si chiude?

Resta quindi da capire, anche alla luce della smentita, se la soluzione sarà formalizzata entro il termine del 15 giugno oppure servirà comunque un’altra proroga che sarebbe la quarta.

Sabato scade il termine per la presentazione dell’offerta definitiva e vincolante delle Ferrovie, che da novembre cercano di mettere assieme una cordata per la nuova Alitalia e che dalla prima scadenza del 31 gennaio hanno già ricevuto altre 3 proroghe.

Alla compagine manca però ancora il 40%, visto che oltre alle Fs con il 30%, sono a bordo solo Delta e il Ministero dell’economia ciascuno con il 15%. L’ipotesi che circola in queste ore è che Atlantia possa affiancare Fs nella cordata, ciascuna società con il 35%, mentre Delta avrebbe il 15% così come il Mef.

Nella newco 118 aerei, incognita su esuberi

Sul fronte della governance, secondo quanto scrive oggi il Messaggero, sembra che il futuro ad della nuova Alitalia sarà un manager indipendente scelto da Delta Airlines e gradito agli altri partner.

La compagnia americana non ha mai fatto particolari richieste di posti in cda, se non di poter esprimere rappresentanti nel collegio sindacale a titolo di controllori. Nella delibera presa a metà marzo è stato deciso un investimento di circa 115 milioni per una quota del 15%.

Quanto alla flotta, nella newco dovrebbero finire tutti i 118 aeromobili della compagnia italiana, mentre non è chiaro quanti dipendenti verrebbero considerati in esubero.

In Borsa le azioni Atlantia hanno già in gran parte scontato questi scenari. Alle ore 9,59 il titolo segna -0,86% a 23,13 euro in linea con il Ftse Mib.

officina stellare 26-06-2019 — 10:58

Officina Stellare, decolla al debutto su Aim di Borsa Italiana

La società, basata a Sarcedo (Vicenza), punta a imporsi a livello internazionale “Space Factory” di riferimento

continua la lettura