Mar 22 Ottobre 2019 — 14:42

Atlantia: il cda pronto a salire a bordo di Alitalia. Verso coabitazione con Toto?



Vertice tra di Maio e Fs, il governo punterebbe a ridimensionare l’eventuale peso dei Benetton nella cordata

alitalia atlantia news

Il cda di Atlantia si riunisce oggi pomeriggio per discutere la probabile manifestazione d’interesse per una quota di Alitalia. In questo modo la holding infrastrutturale dei Benetton risponde all’appello di Mediobanca, advisor di Fs che gradirebbe la partecipazione di Atlantia alla cordata, cui manca però fino al 35-40% per poter presentare l’offerta vincolante entro il 15 luglio. Resterebbero però in corsa anche la famiglia Toto e l’imprenditore di origine polacca German Efromovich, azionista maggioranza della compagnia colombiana Avianca.

Alitalia, l’ipotesi di coabitazione tra Atlantia e Toto

Secondo le ultime indiscrezioni infatti, il ministro dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, che ieri ha incontrato l’ad delle Ferrovie Gianfranco Battisti, punterebbe a ridimensionare l’eventuale peso dei Benetton nella cordata, progettando una sorta di coabitazione con un altro pretendente.

Il 35-40% mancante potrebbe cioè essere suddiviso tra la stessa Atlantia e il gruppo Toto, visto in pole position. Ma anche Efromovich ci crede ancora: ieri l’uomo d’affari era nuovamente in cerca di sponde a Roma.

Sarebbe invece in fuorigioco il presidente della Lazio, Claudio Lotito.

Gli altri soci della potenziale Nuova Alitalia sono per il momento le Fs (al 35%), il Mef (al 15%) e Delta (10%).

Atlantia, il cda fissa i paletti per l’investimento in Alitalia

Il cda di Atlantia non dovrebbe comunque deliberare sull’eventuale intervento in Alitalia: non ce n’è bisogno perché si tratta di una manifestazione d’interesse e non di una proposta vincolante.

Il board guidato da Castellucci discuterà le condizioni già inserite nella manifestazione d’interesse, a partire dalla presentazione di un piano industriale che punti al rilancio della compagnia, rafforzando anche le rotte verso Nord America e Asia poiché profittevoli. Atlantia fra l’altro è casa madre di Aeroporti di Roma.

A sollecitare la discesa in campo dei Benetton, che tornerebbero così nel capitale della ex compagnia di bandiera, sarebbero state le Fs ma anche Delta.

Il M5s, ai ferri corti con Autostrade sulla potenziale revoca della concessione dopo il crollo del Ponte Morandi, avrebbe dato segnali di apertura, anche se Di Maio ha precisato: “Su Atlantia nessuno deve mettersi in testa che sulla questione delle revoche di Autostrade il governo possa fare un passo indietro”.

Intanto in Borsa alle ore 10,35 le azioni Atlantia segnano +1,73% a 24,13 euro contro il +0,5% del Ftse Mib.

Borsa italiana trimestrali 22-10-2019 — 02:29

Trimestrali entrano nel vivo su Borsa italiana con Saipem, Moncler, Stm, Eni, Mediobanca

Gli operatori si stanno posizionando anche alla luce di questi eventi e delle previsioni degli analisti sui conti del terzo trimestre 2019

continua la lettura