Mer 21 Agosto 2019 — 18:51

Astaldi: tra Salini e Cdp il nodo della governance



Tre le matasse da sciogliere: oltre alla governance del futuro soggetto, lo schema definitivo dell’operazione e naturalmente l’impegno delle banche

Astaldi salini impregilo news

Le ultime news su Astaldi confermano lo slittamento delle trattative tra Salini Impregilo, Cdp e banche per il piano di salvataggio che dovrebbe sfociare nel cosiddetto Progetto Italia.

Astaldi news: confermata la proroga per piano Salini-Cdp-banche

Rispetto alla scadenza odierna (inizialmente erano attese per oggi novità rilevanti) si apre infatti una nuova finestra il prossimo 19 giugno entro cui Salini potrà mette a fuoco i dettagli del piano assieme agli altri attori coinvolti. Si tratta della data in cui è stata fissata l’udienza al Tribunale di Roma per il decreto.

Emergono intanto da indiscrezioni di stampa i nodi rimasti sul tavolo e ancora da affrontare nel prossimo mese. In particolare, secondo quanto riportato dal Sole 24 Ore nel fine settimana, sono tre le matasse da sciogliere:
la governance del futuro soggetto, lo schema definitivo dell’operazione (ossia come Cdp intende entrare nel progetto, presumibilmente entrando nel capitale di Salini Impregilo) e naturalmente l’impegno delle banche.

Faro sulla governance di progetto Italia

In particolare, secondo il giornale economico, il confronto sulla governance è stato particolarmente acceso. Da un lato il general contractor rivendica un peso determinante, dall’altro stante l’impegno della Cassa Depositi e Prestiti, delle banche e di possibili investitori industriali terzi, dall’altra andrà trovato il modo di riconoscere la giusta rappresentanza anche agli altri protagonisti.

Obiettivo di Salini, con il sostegno di Cdp, è quello di dare vita a un nuov player che potrebbe incorporare le “firme” più importanti del settore italiano delle costruzioni: da Trevi a Cmc a Condotte, oltre a Grandi Lavori Fincosit, mentre si è parlato anche di Pizzarotti.

Intanto in Borsa alle ore 15,39 le azioni Astaldi segnano -2,77% a 0,6135 euro, Salini Impregilo -2,76% a 1,692 euro.

Borsa italiana oggi Milano news 21-08-2019 — 01:29

Borsa italiana: la crisi di governo non ferma il rimbalzo. In luce Pirelli, Fca

Bene anche le banche mentre migliora lo spread. Positivi i petroliferi

continua la lettura